25 MAR 2009

Intervento di Marco Cappato su risultati del Consiglio europeo del 19 e 20 marzo 2009

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 9 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Cappato su risultati del Consiglio europeo del 19 e 20 marzo 2009", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 25 marzo 2009 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Cappato (parlamentare europeo, Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa).

Tra gli argomenti discussi: Commissione Ue, Consiglio Europeo, Crisi, Democrazia, Economia, Europa, Parlamento Europeo, Topolanek, Unione Europea, Vi.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Cappato

    parlamentare europeo (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa)

    Signor Presidente, onorevoli colleghi, l'ironia della sorte vuole che questa fase di dibattito la facciamo senza che il Presidente che ci dovrebbe essere ci sia, il Presidente Topolánek non è qui. Ieri invece abbiamo avuto il dibattito sulla strategia e il futuro dell'Europa in vista del G20 con un altro Presidente, che invece ha dovuto chiedere di essere invitato ed è stato invitato, non si capisce bene a quale titolo, se non a quello dell'evidenza del suo ruolo che come Stato nazionale sta giocando. Perché faccio questa introduzione magari sgradevole? Perché la crisi economica, la crisi finanziaria di questa Europa è anche una crisi istituzionale, ben rappresentata dal fatto che il Presidente in esercizio del Consiglio se ne debba andare via a metà dibattito per i suoi problemi di politica interna, perché parlando di questo parliamo della stessa cosa, della crisi economica, cioè di una risposta che c'è soltanto come Stati nazionali, non c'è una risposta di Europa, una risposta europea, nemmeno in termini di bilancio. È troppo facile citare 400 miliardi di euro sapendo che sono quasi unicamente soldi dei bilanci nazionali. Ritengo, Presidente Barroso, che lei in questi anni non abbia fatto abbastanza per richiamare i governi, gli Stati nazionali su un'esistenza di un'altra Europa che non è solo coordinamento di Stati, è anche una sua soggettività pienamente politica. E termino con il ricordo - visto che si parla del partenariato orientale, addirittura Presidente Topolánek, della possibilità di allargarlo alla Bielorussia - il nome di Yana Paliakova, suicidata dal regime bielorusso, per comprendere che queste partnership dovrebbero più riguardare il diritto, la democrazia e la libertà e non soltanto gli affari che si fanno con le peggiori dittature.
    0:00 Durata: 2 min 9 sec