26 AGO 2016
intervista

Sinodo valdese 2016 - I temi del sermone di apertura. (Luca, 13): Gesù libera una donna di sabato.

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Torre Pellice - 11:55 Durata: 18 min 4 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Il racconto della guarigione di Gesù; la donna è liberata due volte.

Il ruolo della donna nelle Scritture.

Registrazione audio di "Sinodo valdese 2016 - I temi del sermone di apertura. (Luca, 13): Gesù libera una donna di sabato.", registrato a Torre Pellice venerdì 26 agosto 2016 alle 11:55.

Sono intervenuti: Gianni Genre (Pastore valdese a Pinerolo), Letizia Tomassone (teologa e pastore della Chiesa Valdese).

Tra gli argomenti discussi: Chiesa, Donna, Protestanti, Religione, Teologia, Valdesi.

La registrazione audio ha una durata di 18 minuti.
  • Gianni Genre

    Pastore valdese a Pinerolo

    Il sermone del culto di apertura, rivolto a "fratelli e sorelle di umanità", ricorda la vicenda di una donna ripiegata su sé stessa, "legata" da satana. Gesù la libera dalla sua condizione; la libera di sabato perché per lui c'è un'urgenza di liberazione che supera le prescrizioni della religione. E' una donna, perciò viene liberata due volte: Gesù la rende libera di dialogare con Dio; di recuperare la capacità di decisione, di guardare al futuro. Oggi, mentre si diffonde la sensazione che non sia possibile rialzare lo sguardo, diciamo a tutti, con Rilke, che la vita è uno splendore. Nel Vangelo la parola di liberazione.
    11:55 Durata: 6 min 5 sec
  • Letizia Tomassone

    teologa e pastore della Chiesa Valdese

    La donna nelle Scritture: la misoginia in Pietro, Paolo e nei suoi successori (la lettera a Timoteo giustifica oggi la decisione della chiesa luterana lituana di impedire nuovamente alle donne di essere pastore). La formula battesimale di Paolo: "In Cristo non c'è né maschio né femmina, né schiavo né libero, né giudeo né greco". La donna, che egli chiama "figlia di Abramo", è liberata da Gesù anche dalla sottomissione patriarcale. Nelle Scritture, in particolare ebraiche, molte donne hanno posizione di soggetti (Debora, Myriam). Nell'islàm Aisha, moglie del profeta, guida l'esercito nella battaglia del cammello. Ci sono anche momenti in cui la donna è solo oggetto. La poligamia: situazione di grande umiliazione per le donne. Siamo stati formati in una cultura di "protezione" della donna che deve essere ancora del tutto smascherata; (il femminicidio: unico crimine in aumento in Italia). Necessità di impegno di uomini e donne su questa strada.
    12:01 Durata: 11 min 59 sec