15 GIU 2011
intervista

Processo Conta. Le richieste de Pubblico Ministero e della difesa

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Venezia - 15:21 Durata: 10 min 26 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Quinta udienza - durata poco più di cinque ore - del processo originato dalla richiesta di rinvio a giudizio per omissione di atti d'ufficio nei confronti dell'Assessore all'ecologia della Regione Veneto, negli anni dal 2005 al 2010, architetto Giancarlo Conta.

Dopo la richiesta di rito abbreviato, davanti al G.I.P.

Roberta Marchiori si sono susseguiti la requisitoria del P.M.

Giorgio Gava, e le arringhe delle difese di parte civile (Arianna Tosoni per Legambiente e Wwf Italia; Bruno Martellone per Comuni e Provincie del Venete, rappresentate in nome proprio da cittadini di "Veneto Radicale") e
della difesa Conta: Avv.

Marco Vassallo ed Ennio Fortuna (fine al 2008 Procuratore Generale a Venezia).

leggi tutto

riduci

  • Ennio Fortuna

    avvocato, difesa Conta

    Già Procuratore Generale a Venezia Le caratteristiche dell'udienza e le motivazioni della difesa Conta, che chiede l'assoluzione del suo assistito: "Perchè il fatto (l'omissione di atti d'Ufficio previsto e punito dall'art. 328 del c.p.) non sussite". Piano illegittimo, ha fatto quando doveva, occorre un rifiuto che non c'è. La condanna esige che l'imputato avesse un obbligo di fare subito e senza ritardo.
    15:21 Durata: 3 min 43 sec
  • Bruno Martellone

    Avvocato di parte civile per azione popolare

    Membro del Comitato Nazionale di Radicali Italiani La difesa di parte civile è stata assunta in nome proprio e per conto di Provincie e Comuni del Veneto: Verona, Venezia, Vicenza, Padova e Treviso, da cittadini di: Veneto Radicale" in virtù dell'azione popolare. Rappresentata dall'Avv, Martellone illustra le motivazioni della richiesta di risarcimento di un milione di euro per ciascun Ente territoriale rappresentato. Lo stesso avvocato sintetizza poi, per sommi capi, le ragioni della richiesta del Pubblico Ministero - cui si è associato. Illustra inoltre quella che sembra essere stata la, censurabile, cosciente e inerte politica dell'assessorato all'ecologia della Regione Veneto.
    15:25 Durata: 6 min 43 sec