21 GIU 2007

Intervento di Marco Cappato sui rapporti Ue/Cuba

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 21 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Cappato sui rapporti Ue/Cuba", registrato a Parlamento Europeo giovedì 21 giugno 2007 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Cappato (parlamentare europeo, Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Commissione Ue, Consiglio Europeo, Cuba, Democrazia, Diritti Umani, Parlamento Europeo, Unione Europea, Vi.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Cappato

    parlamentare europeo (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa)

    Signor Presidente, onorevoli colleghi, per una volta non sono d'accordo con il collega Romeva i Rueda, perché credo che ci sia una questione d'urgenza che riguarda Cuba, e che in realtà riguarda anche noi stessi, ossia l'Unione europea, perché altrimenti sarebbe inutile trattare come temi d'urgenza le questioni dei paesi dittatoriali e non democratici da lustri o magari da decenni. In questo caso l'urgenza riguarda noi e la nostra politica. E' stata presa una decisione in seno al Consiglio di invitare una delegazione cubana. Cosa può e cosa deve significare questa apertura di dialogo? A nostro avviso, deve significare che qualsiasi modifica, riforma o passaggio di rafforzamento delle relazioni con Cuba deve passare per un altrettanto concreto piano di riforma della situazione dei diritti umani e della democrazia all'interno dell'isola. E' vero che la nostra strategia come Unione europea non è quella dell'embargo - e con un emendamento orale proporrò di chiarirlo e di ribadirlo nuovamente - ma è anche vero che non deve e non può essere una strategia di apertura incondizionata e unilaterale, perché anche questa si rivelerebbe, come già in passato, una strategia fallimentare. Noi dobbiamo, ad esempio, sostenere in modo concreto - ed è un'urgenza che riguarda l'Unione europea molto più che Cuba - quei dissidenti che si sono uniti sotto il manifesto "Unidad por la Libertad ". Uno dei problemi della dissidenza e dell'opposizione cubana è sempre stata la divisione al loro interno, mentre questa volta c'è un manifesto e un documento unito che parla di non uso della forza e di democrazia. Il nostro compito è quello di sostenere questi dissidenti. L'apertura della discussione e del dialogo deve tenere conto di questo, altrimenti sarebbe in contrasto con le politiche e con i principi di questa Unione in materia di diritti umani e di democrazia.
    0:00 Durata: 2 min 21 sec