02MAG2014
dibattiti

La religione tra misticismo e razionalismo

DIBATTITO | Firenze - 16:35. Durata: 1 ora 52 min

Player
Nell'ambito della I Edizione del Festival delle Religioni dal tema: "Incontriamoci su ciò che ci divide", in programma dal 2 al 4 maggio 2014 a Firenze.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "La religione tra misticismo e razionalismo", registrato a Firenze venerdì 2 maggio 2014 alle ore 16:35.

Dibattito organizzato da Comune di Firenze e Luogo d'Incontro Firenze.

Sono intervenuti: Andrea Pezzi (conduttore televisivo), Marco Vannini (saggista, esperto di filosofia e mistica), Vito Mancuso (professore).

Tra gli argomenti discussi: Agostino, Aristotele, Ateismo, Bibbia, Buddismo,
Cattolicesimo, Cristianesimo, Cultura, Ebraismo, Est, Filosofia, Hegel, Intellettuali, Islam, Letteratura, Libro, Ovest, Platone, Religione, Storia, Teologia, Violenza.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 52 minuti.

leggi tutto

riduci

16:35

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io
Dove
Detto Francesca
E chiodino posto in piedi
No sta in piedi perché il mio compito è quello di dare di dare un saluto e dare a tutti voi il mio nostro benvenuto e di darlo naturalmente anche a Vito Mancuso
I e a Marco Vannini a darlo in quello spirito di
Di amicizia lasciatemi dire tipici Lear quella filiera che cosa filosofica come come sapete perché la condizione perché temi
Così alti e così importanti come quelli che stasera ma lungo tutti due giorni del convegno sono trattati
Dicevo la filiera la condizione perché questi temi siano trattati come davvero devono e possono esserlo una ragione in più per dire benvenuti a voi
Detenuti a voi cari amici e dare subito la la la parola al moderatore
Pomeriggio tutti avevamo un po'di effetto larsen una credo e spero che puramente usando ognuno le cose potrebbero migliorare
Ho già dato un senso alla mia presenza qui in questo modo grazie mille
E sono felice ovviamente di essere qui con voi per parlare ascoltare soprattutto gli interventi che seguiranno il festival delle religioni
In particolare il tema che leggo particolarmente accattivante
Incontrando oggi su ciò che ci divide il dibattito di cui
Diciamo è stata riempita la sala d'aspettative parlate di un incontro tra due cose tra due entità tra due
Mondi su due sfere che
Hanno sempre
Faticato anche a trovare logiche
Di di divisione nel senso che son talmente distante le dell'approccio della scienza e quello della fede che è difficile persino iniziarlo un dialogo iniziamo quindi partendo da questa difficoltà che da sempre
In ambito teologico filosofico
Fa parte del nel dibattito culturale più più profondo
Tra scienza e fede
Direi di ascoltare gli interventi rispettivamente
Di Marco Vannini e voi di Vito Mancuso che non credo visti gli applausi entusiasmo abbiano bisogno di nessun tipo di introduzione
Se non quella appunto di cedergli la parola iniziamo appunto da Marco Vannini Russo
Va bene così si sente
Bene grazie innanzitutto
Ecco
Va bene allora sì
No dicevo innanzitutto grazie grazie a tutti grazie amici all'ambito è venuto qua volentieri a chi ha
Mi ha presentato eccetera però devo dire subito che non sono d'accordo
Ecco ma perché non credo affatto alla contrapposizione scienza fede e tanto meno a quella del nostro tema mistica e irrazionalità
Quando la Gentile organizzatrice di questo Festival
Mi ha di cui io ho iniziato a leggere con denso libro però insomma hanno avuto in mano solo
Poche ore fa ai clienti un denso libero
Che parla della
Ragione della follia nel pensiero occidentale
Ma che nel titolo
Prendi e leggi tradisce fin dall'inizio
L'ispirazione agostiniana dicevo quando la gentile presentatrice la organizzatrice soprattutto del Festival mi ha invitato a discorrere con l'amico Vito Mancuso la revisione tra
Tra misticismo razionalismo e io le ho detto sì va bene fatta non penserà imitare siano diversi vero misticismo il razionalismo
La risposta non l'ho avuta ma non mi interessa
Sta di fatto che la risposta è no
So bene di andare contro la bulgari sopprimiamo ma d'altra parte lavoro del pensare proprio questo
Altrimenti è inutile che esista del filosofare che esista pensare
Da incammini stile per Sky Italia pensare andare oltre no
Dicono i tedeschi si che so bene che è un'opinione molto diffusa ma direi altrettanto superficiale considera opposti i due termini cioè l'amnistia o al contrario la razionalità
Ma guardate non è così in realtà per comprenderlo basta focalizzare ristabilire il significato originare sino all'originaria io originale
Dei due termini
Mistica da un lato
Significa nella sua origine greca
Prego cristiana ovviamente
Significa niente affatto il campo dell'irrazionalità o tanto peggio del come dire dell'elemento visionario eccezionale paranormale o cose di questo genere
Come invece purtroppo si sente dire così insomma diciamo nel linguaggio comune linguaggio
Televisivo dove il ministero è quello scialle visioni e cose strane
No mistica è una parola che
Allude precisamente a una cosa soltanto che è il silenzio il silenzio
E badate bene il silenzio
Non tanto perché
Come dire manchino le parole perché poi le parole ci sono insomma i grandi mistici di sempre dartelo sino ai nostri giorni
Io amo molto si rompe il hanno scritto e parlato spesso erano anche
Erano anche dei professori o comunque aveva un'attività di insegnamento hanno parlato hanno scritto ahimè che come dire perché la parola ti manca no ombra cose più complessa
Il silenzio
Perché
Nel mistico
Il pensare e l'essere si identificano cioè c'è un sapere che si identifica con l'essere è un essere che si identifica un sapere
Cioè il pensare non è un rimandare ad altro
Il pensare esso stesso l'essere
Allora
Siccome siamo in un ambito religioso in cui io mi muovo molto volentieri voi sapete che
Nel Vangelo alla domanda di rilascio su cosa fosse la verità
Il Cristo non rispose
Non rispose
E non rispose perché
Direbbe con grande filosofo
E che il
Nel suo linguaggio speculativo perché
Che la verità non è sostanza ma è soggetto cioè non è una cosa da accogliere un ente
E quindi
Gesù Cristo aveva già risposto
Nello stesso va Angelo la domanda di bilancio quando l'aveva detto
Io sono la verità
Una verità
Aggiunge che anche
Vi sia
Un cammino e identità soprattutto vinta
Ecco
A il sapere del mistico è appunto una dignità e uno vivere e in questo senso
Si può mostrare
Molto più che dimostrare
No
Lo diceva
Un altro grande grandissimo filosofico nordico tra l'altro dei nostri giorni Wittgenstein
Al quale
I suoi contemporanei meno positivi stile di queste cose non capivano non capiscono niente rimproveravano dice lui
Il misticismo come una vena di follia
Dice che che
Certo il
Il mistico mostra a se stesso esiste il mistico tassi misti scelte neutro
Non la persona l'oggetto il quale mostra a se stesso
Non non dimostra e quindi le parole in questo senso eppure si usano io sto parlando no sto parlando del ministero non sto mica mistica mente tacendo
No e
Conclude sto parlando del suo trattato suocero che lo so
Chi è che
Per queste o dice forse coloro voi il senso della vita della vita che è l'essenziale
Divenne dopo tanta riflessione votanti dubbi chiaro poi non non erano in grado non sapevano cosa dire non sapevano inc in che cosa consiste una frase guardate bene
Non so se lui lo sapesse Wittgenstein lo sapesse forse sì forse no penso che il vino che di sì ma non sono sicurissimo richiamo assolutamente da vicino
Quella di un grande grandissimo mistico e filosofo insieme che l'amore della mia vita
No vocione con la moglie lo sa d'amore e la mia vita che è ormai estere carte
Il quale non solo servono indice se si chiede se si potesse chiedere a un a un uomo aiutare Hermès c'era un uomo verace o non ovvero un homo sincero un onesto
Perché è possibile e lui dovrebbe rispondere potrebbe rispondere soltanto così
Non lo so non so perché ma vivo volentieri
Ecco questo questo senza perché
Che gira in tutte le lingue dall'italiano la dovrà anche Jacopone da Todi al francese al tedesco no a questo senza perché è un po'come dire la una delle cifre
Che nella mistica sono veramente emblematiche perché alludono fanno presente diciamo quella dimensione
Dunque la dimensione in cui la realtà tutta
Tutta
Molto una parte sì e una parte no
La realtà tutta qui ed ora energia
L'assoluto è già all'infinito è
Nell'infinito e perché noi viviamo nel finito è già presente si coglie le infinito
La Rosa essenza perché
Fiorisce perché fiorisce
Assente lombarda
Che tu la guardi non chiede
Sono due famosi persi di un poeta
Tedesco del Seicento che in questa rosa appunto oneri forum senza perché
Vuole mostrare mostrare appunto in un linguaggio
Che non è filosofia un linguaggio se volete vecchio è un linguaggio quotidiano vuole dimensione vuole mostrare appunto
Questa dimensione in cui il presente a una perfetta luce di chiarezza una piena luce in cui tutti perché
Perché sono ciò che rimanda ad altro
Perché sono sciocchi rimanda ad altro e detto in altre parole sono ciò che alienano perché rimandano ad altro
Il perché invece si sciolgono spariscono il presente è
Trasferire non l'eterno presente
D'altra parte la
La la ragione no la razionalità anche il secondo termine del nostro in del nostro discorso che corse
E la nazionalità e in senso forte perché appunto come ho detto all'inizio che bisogna intenderci sui termini
L'uno e mistica che significa una cosa
Originariamente e sostanzialmente le altre sono spunti e
Ora vi non ho tempo di spiegare come mai sono arrivate le altre una sola lo si può fare la Regione è la ragione essa stessa un rimuovere è un negare
La Regione
Per ovvero distaccare insomma perché perché la Regione è quella facoltà nel suo senso più alto che scopre che cosa
Scopre anche essa la finitezza la parzialità di ogni nostro contenuto di ogni nostro pensiero e quindi anche di ogni nostro essere
E in quanto nella scopre come finitezza dipendente
Legata
Al nostro desiderio la toglie via nel
Nelle immagini del buddismo una delle più famose appunto del Buddha è quello
Con
Con le dita scioglie i noti no scioglie i nodi ovvero libera perché sciogliere vuol dire liberare da ragioni questa in senso forte la grande favorita liberando per Como
La ragione è il non se poi si fosse di Aristotele
Non è piene non è il nostro pacchetti forse l'intelletto attivo non quello passivo le intelletto attivo esso solo è libero dice Aristotele e poi aggiunge anche che
Io spero di no al divino Aristotele Aristotele
Non so io l'ho inserito nella mia storia della mistica ma normalmente appunto
Così la opinione volgare non lo sanno lo conosce
Quindi
Dicevo se è così ed è così
RAI mistica e irrazionalità non approfondita unità perché entrambe consistono in questo atto fondamentale che è la
Il distacco vaffa intensissimo il togliere ufficiale no questo togliere via
Di cui
Ci sono le bellissime immagino il togliere via la
Sulla terra che ricopre una sorgente la sorgente indubbie la sua gente nel profondo di noi stessi ma ecco la terra e c'è sopra la sorgente non non sono non si vede ma non riesce neanche a zampillare
Però la sorgente cioè
Cioè
Togliti figlia togli alfiere panta
Insegna Plotino supremo supremo logico supremo razionalista e fondatore della miste occidentale toglie via e la sorgente apparirà
Oppure ancora più famosa
Quella che è arrivata fino a Michelangelo toglie via il marmo
Che ricopre nella tua statua scolpisce la tua propria stanza dice Plotino perché la stato è già presente dentro il blocco di marmo
Ma devi togliere via togliermi via ciò che la ricopre ecco allora se se è così
E
Io credo che sia così mai sta Erekat quando discuteva come facevano i medievali sul primato tra ragione volontà quindi ragione intelletto e amore eccetera non ha dubbi il primato e dell'intelligenza
Ed è la ragione
Questo appunto e passa per essere un mistico star dice e nove ultimamente
Dai primato assoluto all'intelligenza perché dice perché l'intelligenza distacca la ragione è ciò che toglie via
Naturalmente quale ragione è quella vera quella punto vera perché se noi per ragioni prendiamo dice che il berbero Nirta e pertanto il mutuo il banale intelletto quello degli illuministi no
Dove cioè i e la Regione non è ragione ma il ragionamento
Senza offesa per la categoria a cui apparteneva anche mia madre quella dei ragionieri perché dice il ragioniere la ragione no no
Lui fa dei ragionamenti fa dei ragionamenti cioè dato un fine che in questo caso non un'ipotesi all'economia dato un fine costruisce qualcosa ebbe nove questo non è ragione
Anzi
I più fini tra i filosofi secondo me beh certamente molto grandi e quindi non sto dicendo un'pareri così estemporaneo all'operatore questo ragionamento è profondamente menzogne
Questo tipo perché qui il ragionare se è così dobbiamo chiamare e
Determinato e servile ad un fine
Ma questa non è ragione nel senso forte
E quindi non opposizione a mio parere ma il contrario misticismo irrazionalità sono la stessa cosa o per meglio dire insomma dire due aspetti due facce della stessa medaglia
Nel loro senso utenti o è direi l'intera storia del pensiero e delle religioni lo vorrebbe dimostrare insomma più che pochi possiamo citare
Ma potrei rovesciare non solo già detti restino la pregavo Nerio Platone e Platone Platone a un libro il convito il simposio che
Giustamente secondo me dicessimo vede
La chiave della mistica Docci dente
Quindi è un grandissimo rischio e che cos'era non era un razionalista
Ma provate a prendere in mano il Parma beni né di Platone
Quindi forse alcuni di voi bassi alla filosofia eccetera oppure il sofista sa bene alcuni dialoghi di Platone direi farmene in particolare
Chi ha avuto anche il dovere
Accademia universitario di studiarlo sa bene siamo ai vertici del razionalismo ai vertici assoluti
No oppure possiamo andare avanti insomma fare tanti nomi che vogliamo ricordare deve ricorderei sempre per affetto Niccolò Cusano
All'inizio che dall'inizio della
Del del mondo moderno no questo grandissimo scienziati lo scienziato matematico
E
E insieme anche Massimo con l'insieme nello stesso modo grandissimo pensatore ministri pensatori spirituale
Il discorso ovviamente io lo faccio volentieri vera per l'Occidente per il mondo rischiano è quello che conosco meglio ma guardate si potrebbe assolutamente estendere agli altri mondi culturali all'Oriente non so va basterebbe già un nome il nome di uno dei grandissimi nell'ambito del buddismo illogico una gara regionale le stanze del cammino di mezzo
Uno dei testi più profondi direi da un punto di vista della razionalità pura e insieme di questa grande luce che appunto nel mistico
Questa appunto un'opinione come dire un pochino
Consueta che con cui io ho esordito è che stavo sviluppando ma mi avvio alla fine la la la la la
L'ha espressa proprio con a
Grande precisazione precisione ancora una volta quello e probabilmente è l'ultimo grande filosofo della tradizione razionalisti occidentale cioè di livello
Il collare
Dice che
Che dice mistico in fondo è un modo e il modo con cui prima si definiva ciò che noi ora cioè Lu insomma chiamiamo speculativo speculativo cioè un pensiero che è capace di superare
La barriera degli opposti di superare la contraddizione
Appunto come proprio di quella ragione che essendo e qui appunto arriviamo a religioso essendo casistiche Santo Spirito dà ragione respinto può comprendere insieme
Senza confonderli senza confonderli
Ha finito è infinito
Tempo ed eterno
Umano e di vino
Uno entrino
Non a caso e ideali di voi
Insomma in genere non diretti sciocchi disconoscono
Il profondo carattere cristiano scrive sto citando la sua fenomenologica dello spirito che
Questo profondo pensiero appartiene soltanto alla religione dell'età nostra
Di cui per pudore non dice il nome ma è ovvio che sta parlando del cristianesimo
E allora io concludo
Perché ho già parlato abbastanza che alla domanda e posta dal titolo di questo incontro io rispondo che credo dobbiamo rispondere
Due cose la prima è che la religione ha bisogno
Di mistica in Regione di mistica e irrazionalità perché senza di esse è senza resta loro strategia veramente sinergica la religione è destinata ad altri arrestare a livello di mera rappresentazione
E a livello di mera rappresentazione la religione rischia di diventare
Io voglio stare qui a dire diventa ma non vorrei offendere nessuno con una
Non plaude a norma apre reclamo bene non fede ma superstizione credenza superstiziosa
Uno dei grandi maestri dell'Occidente Boezio
Dice in divini in sé nelle cose diciamo di Dio o porte intellettuali perversa è necessario muoversi con l'intelligenza
Non ad immaginazione deduce non essere portati alle fantasie alle rappresentazioni
Il terreno della rappresentazione va a finire quasi
Sicuramente
Nella superstizione
Ai nostri giorni Franzoni ustioni no ma insomma nel mondo moderno
Il mistico per eccellenza dottori della Chiesa canali numero Nizzardo San Giovanni della Croce insegna che che la sede non dà affatto rappresentazioni
Ecco perché io non amo quest'anche vista punto contrapposizione scienza fede eccetera senza offesa per nessuno ma credo che chi la svolge poco sappia dell'una e sicuramente niente dell'altra
Perché la fede e la fede non da rappresentazioni e non fornisce scrive San Giovanni della Croce perché dobbiamo parlare di loro
Non dobbiamo stare dietro ai gadget che eri insomma è che chi mi interessa mi interessa Agostino
Mi interessa San Giovanni della Croce se voglio parlare di religione cristiana chi vada a cercare Pinco Pallino
La la fede novità credenze non fornisce rappresentazioni
Scrive appunto nel mille volte Giovanni della Croce la la fede fa il contrario toglie dica e toglie via ogni rappresentazione credenza e conduce dove Condove conduce nel nulla nella notte
Non lo voto li conduce la sete
Ed è in quel nulla in quella notte in cui il vuoto soltanto
Che può
Giungere
Ciò che l'uomo da sé e non produce
La grazia di Dio la luce e di
E quindi in questo senso appunto
La religione ha bisogno
Per non diventare
Appunto il luogo delle rappresentazioni che poi confliggono vero
Perché questo è il il tema del Festival e in contiamo su ciò che ci divide incerto e questo ci divide vero questo di libertà divide è inutile fare pateracchio suona tanto ci vogliamo bene impone però nulla
La mia vero nulla viene subito fuori il coltello che ciascuno tenere nascosto nel
Orion questo detto non ce l'ho ma sono nella giacca
D'altra parte è vero voi direte nella storia misticismo le ragioni sono stati spesso sentiti come nemici
Da parte della Regione zero al vero perché perché la religione pensava si estende la Regione i religiosi che spesso sono come dire gli uomini del potere
No un tetto un detto sul Uffizi sui sofismo e per così dire la mistero islamica dice
Sotto la tenda dei dottori della legge
C'è sempre la testa di un sushi è rottura no sono solo agli onori della revisione di quale religione la Regione sesso e degli uomini degli uomini di potere insomma
Che incerte religioni sono sono più forti e cieca
Loro vedono hanno spesso visto come nemiche
Tanto ragione e quanto mistica
Forse più misti hai ragione
Quindi e quindi le hanno combattuto e spesso condannate cerca è altrettanto vero peraltro che spesso
Mistici e filosofi hanno combattuto e Radicioni
Perché le hanno combattuto e hanno combattute in quanto in quanto appunto sistemi automatici e sto finendo sta finendo sistemi informatici ideologici che servono che servono alle dove servono alla cosa all'affermati Rita che nulla hanno a che fare
Condivisione con la sua voce
E questo però non toglie secondo me appunto e concludo che nella loro più profonda essenza listino e filosofia siano appunto indispensabile alla riunione e anche il contrario però
La revisione è indispensabile alla Regione
E alla mistica
Ma non la revisione in quanto plesso di dottrine questo anzi qui siamo sull'opposizione più piena ma in quanto nella religione in quanto della religione noi prendiamo
L'elemento feti
Perché non c'è dubbio è per questo
Il ministero come pure il filosofo a mio parere si trova a suo agio
Questo diceva anche ENI c'è no che
Non era certo sospetto di unzione clericale va bene che in fondo si trovava si trovava a suo agio tra gli omini essere litigiosi
Perché
Lì li trovava questa cosa non vi è anche nelle persone più semplice anzi forse le persone più semplice ma è l'elemento fede elemento figlio di quella
Attività del
Di amore intelligenza insieme si muove sia pure ingenuamente verso l'assoluto
E che però in quanto tale essere tale essere ben nutrita incessantemente toglie via sgombra dalla relativo
E perciò
Contro ogni
Intellettualismo
Vecchio e nuovo e contro ogni sedicente contrapposizione
Scienza fede e ragione fede eccetera io concludo o non aforisma che amo moltissimo e che quindi molti di voi ahimè hanno già sentito
E che lo prendo dall'India l'orrendo dalle varie scelte tralasciando vi è un pannicello
Solamente quando sia fede si pensa
Chi non ha fede non pensa
Pensa soltanto con lui che attente
Grazie
è bello
Chiudere
Non verso le diedero comunque della cultura l'etica
E del vedere ed ancora qualcuno gli spunti in realtà ogni tesi questo questo dibattito che poi tra poco si animerà ancor di più chiaramente una tesi
è bella nella misura in cui c'è una giusta antitesi quindi perfetto è stato partire con questa antitesi cioè dicendo che il titolo stesso
Perché c'eravamo riproposte dire analizzare non rappresenta di per sé è una contraddizione
Mistica razionalità
Sottolineo alcune da alcuni punti in particolare le riferimento applicato
E al silenzio di Cristo rispetto al
Codesto Veritas
E l'anagramma mi correggerà professore se sbaglio che Sant'Agostino attribuiva del di equità destra
Cioè anagramma andrò quasi le lettere del qui desideri terzo per la risposta era nell'uomo però in un certo senso esatto qui adesso arriva
Tutto è qui presente esattamente e ancora un'altra frase che mi ha colpito il ragionamento sulla ragionare come liberare in contrapposizione uso provocatoriamente il concetto in contrapposizione in contraddizione con la religione e quindi religione
E che lega e il ragioniere che si lega le due cose che stanno insieme anche qua si potrebbe fare riferimento
A al terrorismo visto che di altre religioni in questo Festival si vuole porre parlare ammesso e non concesso che il turismo lo si possa definire religione
Stiamo comunque già attorno al grande tema che il tema fondante per tutti quello che chiamano problema critico della conoscenza cioè proviamo a capire
Se stessi e quindi un reale
Vito Mancuso
Sono la sintesi quasi già
Buongiorno a tutti
Anzi buona sera la mia voce la sentite
Non è nelle migliori condizioni
Dovrei essere a letto
Però sono accettato divenire se comunque sono qui perché io sono molto legato a Marco Vannini
Alla città di Firenze a questo luogo in particolare dove ho presentato tante volte i miei libri e quindi vi dovete sentire
Le mie parole con questa voce poco proponibile ma è l'unica che ho e non posso neanche sport sanarla perché se no poi mi arriveranno mi arriverebbero dell'io
Attacchi di tosse come mi è capitato in queste
In queste giornate soprattutto la notte che non sono molto simpatici
Allora il problema quale il problema è che se
Se
Stesse la tesi che ha
Enunciato Marco Vannini
Cioè mistica uguale a ragione
Ragione
Uguale mistica
Tutta la nostra vita sarebbe diverso
Tutta la nostra cultura sarebbe diverso
è indubitabile
Che la contrapposizione
Tra scienza e fede esiste e dolorosamente esistente nella contrapposizione che ha prodotto orti
E ed è anche indubitabile che nell'esercizio della ragione
Nel onesto esercizio della Regione
Non tutte le persone giungono
Alla dimensione religiosa
Tanto meno la dimensione mistica
E non penso che si possa sostenere
Che questo dipenda dal fatto che ragionano male
C'è
Un di più dell'essere c'è un di più della vita
Che il ragionamento in quanto tale non
Non coglie
Il ragionamento o per o per meglio dire il ragionamento cosa accoglie la maggiore aggiornamento ragione in questo caso lo uso
Perché quando uno alla ragione poi la usa fare ragionamenti no
Non vedo grandi contrapposizioni al riguardo
Il punto qual è il punto s'attualmente la dialettica stato per arrivare giustamente si pare si è parlato molto di
Il privato
Il punto esattamente la dialettica
Che mi rimanda Platone mi rimanda accanto
E non a caso Marco tu non hai citato calante perché questo probabilmente che ci divide
Tu sei un hegeliano
Una volta ho scritto vediamo di ferro
Lo sei e tutto questo ti fa onore sei sei quest'questa cosa qui perché credi
Che dalla conduzione della ragione
Si possa giungere alla
Razionalità del reale
Credo appunto fai tu hai immagino quell'espressione
Che campeggia nella
Prefazione alla filosofia del diritto che tutti noi abbiamo dei lineamenti la filosofia del diritto che tutti lo abbiamo studiato che la
Michela la frase fosse più ripetuta di chiedere
Secondo cui appunto razionale reale reale è razionale
E mi ricordo una volta Marco
Siamo amici da tanti anni noi no abbastanza insomma
Cioè
Una volta ero qui nella tua citato mi accompagna e mi accompagna atto gentilmente ha alla stazione e prima di lasciarne
Lei Rettore ricordati che
Tra reali TAS che reale Thales tre affectio
I leader sunto
Vera iter su
Naturalmente riferimento era l'etica di Spinoza che non è stato citato mi sembra da Marco ma che
Sicuramente potrebbe comparire molto bene in questa lista
Di razionalisti nel senso bellissime profondissimo
Supremo no proprio come qualcuno Marcos emozionano dei parlando di Plotino supremo sì sì supera i supremi
Che io stimo molto alla
Dai quali io sento di avere molto da imparare tuttavia i quali non appartengo perché non riesco
A produrre
Nella mia regione
Quella
Visione unitaria e pulita che dai ragionamenti mi conduce alla religione e alla mistica
La mia regione kantiano mente si ferma all'antinomia
Io vedo cioè che condurre la ragione
Con onestà
Significa
Cogliere
Nel mondo nell'esistenza nella mia vita delle persone che amo ciò in tutto ciò che vedo veramente questa legge prepotente
Scarni ficcante
Dell'antinomia
L'antinomia e la contraddizione
Ma la contraddizione saputa come tale
Il giovane e il CREL
Prima
Di
Giungere a essere Hegel
Quando ancora era diciamo così nella
Nell'ombra se così si può dire di canti basta leggere gli scritti teologici giovanili la vita dice sudditi Hegel gli scritti teologici giovanili è una vita ampiamente kantiana
Ebbene quel giovane e il CNEL nelle tesi di abilitazione nella filosofia per per per la fede la cattedra di filosofia
Dell'agosto mille ottocentouno
Ha prodotto dieci tesi lo prima di queste dice e io mi ritrovo perfettamente in questa questa tesi la siccome kantiana la faccio completamente mia dice contraddizione estere in cui la veri non contraddizioni falsi
Cioè
La contraddizione e la regola della verità
La non contraddizione Demattè falso che la falsità
In che senso
Se io in questo momento dicessi delle cose in contraddizione rispetto tutto quello che ho detto
All'inizio dall'inizio il mio discorso Lia sareste giustamente avete Andrea esterofilo oppure
Questa faccenda
La contraddizione è la regola della verità perché la vita e contraddittoria se non lo so qual è la vostra esperienza vita
Come voi sentite la vita come la esperite io so che quando il pensiero e il vero il pensiero della vita se no non serve
Do il pensiero è vero il pensiero della vita e in ciò e perciò e pensiero di tiglio se è il pensiero della vita
Parentesi questa è una citazione di parte la prima lei dalla delega della RAI per prima
Chiusa parentesi
Ed è la vita che contraddittoria
E allora che cosa sto dicendo sto dicendo che la sorgente
Di quel fenomeno che chiamiamo religione
Non è secondo me la ragione razionalità
Ma è un'altra cosa che si chiama mistero
Il mistero
Se non ci fosse questa dimensione di antinomia
Di contraddizione se non ci fosse se la RAI se la Regione potesse giungere con la sua Lu luce a illuminare le nostre esistenze e e le ombre della
Della vita con tutte le sue
Pesantezze e i suoi colori e le sue sofferenze sul
Non ci fossero scusate devo
Ecco se si dice
In gesso
Se si potesse giungere a questa
Cioè questo sogno realizzato
Del giorno che illumina tutte le cose non ci sarebbe religione
Non ci sarebbe preghiera
Non ci sarebbero libri sacri
Non ci sarebbe diritto
Non ci sarebbe ma forse nessuna pagina della Bibbia potrebbe sussistere
Gesù non avrebbe parlato del Regno di tiro
Chiusura non avrete parlato terreni otiti io che deve venire e prevenire
E poi venire
A sanare le imperfezioni di questo fondo
I ciechi Izzo OP visto orpelli i dalla bla bla bla bla sia a livello fisico sia a livello interiore
Il butta non avrebbe il brutta parlato della di turca
Per la sofferenza
E la sofferenza che
Che che avvolge tutte le cose
Quindi
Il mistero mistero nasce esattamente dal fatto che non ci troviamo al cospetto di questa
Realtà che chiamiamo esistenza chiamiamoli ditta la quale antinomiche amici miei
Perché ci sono delle ragioni
Delle pulsioni delle emozioni degli istanti delle nel quale la vita risplende perfetta bellissima e tutti ci sia ragione spinosa
Reali Tassetto per fare seguito su ha ragione
Ci sono giornate nei quali questa cosa appare palese
Perché è vera c'è solo per dire queste cose non non erano boy scout cioè non era lo dilettanti erano maestri sommi maestri questi che hanno sentito lei dichiarato e scritto queste cose ma
Ma ci sono altri giorni
Dei quali
Risplende il contrario
Li spende quale appare risplende l'oscurità se così si può dire dove la vita non appare per niente
Uguale a a una realtà uguale alla perfezione non appare per niente perfetta la vita pane suprema mente imperfetta
E c'è tutta la storia la storia del Novecento e la storia del lotto cederà il disastro del Novecento con le sue stragi va se andiamo a vedere l'ottocento settecento un seicento la guerra dei trent'anni e dei cento anni
E del Peloponneso le schiavitù degli egizi ma pensiamo quanta sofferenza umana
Per creare quella che noi chiamiamo civiltà
E leggiamo Platone e ho visto pelle e siamo contenta di leggere Platone Aristotele io mi ogni giorno per quanto possibile ogni giorno sto esagerando però il loro ritratti

E spesso sul molto spesso Pato ho appena riletto anch'io simposio ma quanto dolore urbano innocente
Ha dovuto avvenire
Perché Platone Aristotele scrivessero le loro bellissime baci
Non mi arrestò tale che diceva che la schiavitù era qualche cosa di connaturale
E quante guerre quanto per un'ora e quanta
Il l'esistenza per queste o la sigla ultima della vita secondo me il mistero
E in questo io
Mi
Rifaccio
A una fase di Norberto Bobbio
Che come tutti voi sapete un padre del pensiero laico magari era uno di quelli che avrebbe no io non lo conosco così bene quindi non so se ma certamente misticismo e razionalità probabilmente per lui non erano così
Un libro che diciamo così così
Alleate così affini a
Addirittura equivalenti
Così come Marco Vannini ha ha sostenuto prima
Anzi ovvio
Era dalla parte più distinti dall'altra parte colte così come in ogni caso la frase qual è
Voi tutti sapete che Bobbio porto Torino nove gennaio del due mila e quattro prima di morire ha consegnato la stampa che era sul giornale più su cui aveva scritto cambia la vita una lettera la con la famosa lettera oggi nota come Ultima Volontà in questa le
Lettera pubblicata dalla stampa il dieci gennaio del due mila quattro cioè questa frase che ho imparato a memoria talmente niente parsa delle sue dal giorno stesso in cui l'ho letta come dire confacente alla mia al mio sentire
Non mi considero né Atteone agnostico
Più il padre del pensiero non mi considero né ateo né agnostico
Come uomo di ragione
Non di fede
So di essere immerso nel mistero
Che le varie religioni interpretato in vari modi
Ma qui la mente umana non verrà mai a capo
Come uomo di maggiore so di essere immesso nel mistero ecco il compito secondo me
Precipuo preciso della ragione
Si espone a alla misteriosi tali mistero della vita esteri inteso esattamente nella sua dimensione oscura pene promossa paura rosa ingiusta nella sua dimensione luminosa
Consolatrice
Affascinante
Esteri un fascino ENS
Misteri ultra evento
E le religioni l'ha insegnato risposto molto bene
Come si chiamava Rudolf otto nel famoso libro del mille novecentodiciassette da Sky leghe
Le religioni vivono di questa dialettica sempre presente i NAS ciascuna di esse
Misteri un fascinoso misteri un tremendo
E allora
Che altro devo dire io ne ho preparato primo foglio siti appunti da scaletta vadano neanche guardato finora
Peraltro devo dire
Devo dire quanto segue e poi vado a concludere
Perlomeno voglio enunciare come dire il colore dell'intervento che avrei fatto se avessi dovuto parlare per primo perché non lo sapevo primo secondo comma Sorato secondo
E per non fare la giustapposizione tra le cose così non ha sentito allora uno reagisce a quello che dicevo sto Mercurio interpreto così
I dibattiti sennò
Se uno ha parlato l'altro e poi arriva alle cose preconfezionate a prescindere non ha senso fare dibattiti
E allora però il nucleo o di quello che avevo preparato lo vorrei dire adesso ed è il nucleo è il seguente
Tre parole religiosità
Religione religioni
Religiosità dice esattamente quanto do esponevo prima cioè il fatto che
Alcune persone non tutti non tutti hanno
Il proprio la sventura poi qui dipende ovviamente dalla interpretazioni procura una sventura per quell'altro un po'fai diciamo così questa disposizione che chiamiamo religiosità e che Bobbio aveva
E e che appunto ai esplicitato mediante questa questo definirsi immerso nel mistero
Se qualcuno di voi ritiene che la vita non sia misteriosa
Qui la vita sia chiara e quanto chiara e distinta
E quanto ancora non sappiamo prima o poi s'lo sapremo per cui lo si deve parlare di mistero ma se mai sono di problemi irrisolti
Semmai solo di enigmi
Hai quali parola ragione umana presto a riaprire presto o tardi ma di sicuro arriverà
A
Allora
Criteri chiari
Se qualcuno di voi pensa così donava religiosità e non c'è niente di male voglio dire questo adesso secondo me ci sono quattro categorie di persone prima delle persone che non hanno questo tipo di religiosità seconda categoria sono le persone che hanno
Un senso di religiosità profondo vero autentico come quello di Bobbio e come proprio non hanno alcuna religione istituita mediante cui
Esercitare celebrare vivere questo senso di religiosità
Sono persone che hanno religiosità senza religione
Ne conosco tante
Vedo che qualcuno di voi fa così con la testa quindi vuol dire che magari si riconosce bene
Lei no qualcun altro si signore dice io no va bene
La terza categoria sono le persone che hanno religiosità religione cioè che
A questa dimensione necessitano anche
La Ventura mettiamola così in termini neutri di avere una religione istituita
Mediante cui esercitare senso dell'esosità equity vani chiese quindi hanno libro sacro e quindi hanno dei riti e quindi pregano fanno meditazione insomma persone che
Vivono la religiosità secondo una tradizione religiosa una vaga Recco e c'è anche qualcuno che Dio una e
Magari anche due tre diverse religioni tradizione tradizioni religiose io per esempio siccome si parla di cosa è anche giusto che uno io per esempio appartengo questa terza categoria
O questo sentimento di religiosità o anche una la dimensione religiosa la Regione istituita però sempre più la mia sola religione che è ovviamente quella cattolica
Non è mia insufficiente sempre più mi vado a nutrire a ad abbeverarmi ad altre tradizioni religiose in particolare quella tutti lista
E infine ci sono le quattro
La quarta categoria sono quelli che hanno sia religiosità se religione non per queste persone più importante la religione della religiosità la revisione destituita vivono questo sentimento di religiosità come
Vero e proprio esercizio all'interno della Regione istituite se la Regione istituita dice alcune cose
Che che perché che che non tornano o o prescrive dei temi dei comandi delle cose in cui non si ritrovano ciononostante ciononostante piegano la loro religiosità alla religione
Istituita ecco questo è il panorama delle delle religiosità
Poi dicevo altre due parole vado a concludere religione e religioni mangia in parte ho accennato cioè
La religiosità si vive mediante una religione particolare ma ma mano che si procede nella vita
Nella maturità ma mano che che si capisce la vita con tutti i suoi drammi Mammano che essi
Abbandona il desiderio di voler essere cristiano
E si assume il desiderio di voler essere vero
Ma mano che si abbandona il desiderio di voler essere buddista
E si assume si vivesse il desiderio di essere vero
Cioè man mano che si supera quel desiderio il cui quel desiderio di voler essere di appartenere a una determinata categoria squadra così
E ci si dispone onestamente nel flusso vitale della vita volendo saldi servire la vita per la verità per la bontà per la giustizia
Soprattutto a quella quella dimensione contraddittoria oscure luminosa che l'esistenza ma mano che si fa questo si capisce che la religione
Da sola ha bisogno di pluralità di religioni
Ha bisogno anche di non religione
Ha bisogno anche del dubbio ha bisogno anche della negazione e ha bisogno anche del confronto con la crisi in modo non si ha più paura dell'ateismo
Non si ha più paura perché non si ha niente da perdere se uno capisce che alcune cose dal suo bagaglio religioso non sono vere
Perché qua l'altro dimostra che non sono vere pazienza prima è stato concitato dal dal da Marco sofista di Platone e Platone del sofista dice che la
Confutazione
è una delle più grandi purificazione alcun essere umano pur giungere quando sei confutato sei purificato
Bene io penso di aver concluso vischioso scusa per la voce grazie dell'attenzione
C'è persino stenta Oria
Ora
Ho capito perché quando
Nel darle la parola
Ho detto lo speriamo no non speriamo ma chissà se adesso si arriva ad una sintesi è stato un commento che voi non è arrivato ma non è arrivato gli e viene molto molto sottile al
è stato detto speriamo di no
Perché giustamente era una sorta di apologia della contraddizione se mi è consentito la giusta interessante apologia delle contraddizioni all'intervento che
Che che c'è appena stato e
Chiaramente
Stiamo entrando in un altro ambito quello dell'esistenza come contraddizione dell'essere una specie di
Il gioco nel quale
Quella purezza che ontologicamente
L'essere umano sente poi nel gioco dell'esistenza la protesi credo si dica esistenziale sembrate contraddittorio c'è una frase in particolare che sottolineo che virgolettato la vita appare in perfetta
E
In questo senso la domanda che verrebbe da fare ma credo che si parlerà anche voi in modo più approfondito di di questo o di altro
Se
Gli istanti momenti in cui la ditta appare in perfetta non dipendano anche da quella famosa pagliuzza che nell'occhio non consente di vedere il reale che ne fanno una perde di vista e non riesce più a leggere reale poi succede che
La perfezione del reale che rimane sempre aperti non sia più visibile all'occhio di chi quella
Quella perfeziona perso però l'essere il non essere o non è la frase che ancora non è stata detta ma attorno alla quale
Si sta più o meno girando dell'uomo professore che le prendeva appunti e quindi vorrei di certo darle la parola e poi magari introduca un po'gli altri Penny anche col vostro aiuto se volete
Vorrei
Dare corso ad un discussione ancora più allargata
Io sarò breve perché non voglio come dire prevaricare
Nell'intervento d'altra parte
Conosco appunto Vito Mancuso da molti anni e su questi temi ci siamo ormai più di una volta confrontati
Io dirò pochissime cose relative
Al suo intervento
Che sono le seguenti ma innanzitutto il dire che
Esistere la sofferenza esiste il dolore
Da quello diciamo più privato tranquillo che
Che si trova nel nemmeno nelle grandi vicende sta doloroso della storia le stradali le guerre etc
Perché no naturalmente vero ma
Nel
Nel nell'ottica del discorso che cercavo di fare
Dei riferimenti a cui mi appoggiavo
Beh il dolore non è un elemento che disturba tubero sia nell'indolore elemento essenziale di quel sapere e di quello vivere senza voi
Diceva scusatemi ancora una volta e che il ha già detto avviso io sono innamorato anch'io chiede se il i giardini le leve del Lella rende il paradiso terrestre no cui stava così bene però che dice
Era in realtà un TIR cartello
Era un giardino zoologico era un giardino per animali ci vuole il dolore ci vuole la sofferenza
La sofferenza nell'anima stessa del pensiero
In questo senso
Visto sa benissimo perché
Sa anche l'uno con tutte queste cose
Che i grandi maestri che sono anche suoi e l'ha detto che insomma non possiamo prescindere dissi non hanno mai negato banalizzato come di una realtà dolorosissima del benessere della vicenda
Ma senza di essa come dire la vita non sarebbe di vita
Come appunto senza la notte non ci sarebbe neanche il giorno
E quindi la contraddizione certamente abitare la contraddizione ma la contraddizione moto come
Diceva giustamente a mio parere si muove il che è una guarisce care anche avviso le dedicato perfino un libro
La contraddizione si può vedere in due modi
Se se ne resta vittima bene allora
Il negativo il doloroso e il razionale Adamo tradizione si può superare equestre come sarebbero allo sciogliersi grande mistero
E quindi
Io non
Non ho fatto certo Apologia non intendo fare scelte Apologia come dire di una negazione del tragico
Cioè qui uno e se ne intende no professionali ci vuole il Telti tragico anzi anzi
Anzi però
Però
Diceva
Poeta greco approvano spandere Monio tornare a una verso e piaceva molto appunto assembleari tutto ciò che da Dio senza sforzo senza fatica acqua Massetana
E Vito però andrà detto delle cose importanti io non non abbia avuto il coraggio di dirle no sono accaduti crack
Certo certo che
Conti la prospettiva del mistico che razionale del razionale cristiano è una prospettiva che scioglie le religioni vero
Oliere riti
Preghiere libri sacri duecento è così
E per perché amaro io non l'ho detto di corsa però non insisterò ma
E perché conto sotto i dottori della legge sotto la penna dei dottori della legge c'è sempre la testa di un su ferro Ossola
è perché perché al suo fine al Sufi va acquisito deve parlare in Occidente verrà cominciare appunto da tutti i grandi mistici dell'Occidente sono finiti sul rogo va bene è perché perché il loro
Il loro lavoro che non solo intellettuale
Non abbiamo citato
L'altro sovrano dell'anima vera l'abbiamo detto sì un po'di sfuggita perché entrambi abbiamo ricordato il compito di Platone l'amore
L'amore
L'amore
L'occhio uno dei due occhi dell'anima vero che l'anima due occhi dicono i manifestanti intelligenze amore
E i cui occhi fanno insieme lo sguardo sì
Nel duplice senso dichiaro
E di non come dire imbrogli attivo incerto certo è così e i veri lei grandi mistici hanno sciolto hanno sciolto la legge
Per esempio la legge con la elle maiuscola la legge e di museo la legge di Abramo che non è mai esistito o del cementificio il mistico irrazionale vanno d'accordo era
Il mistero irrazionale vanno d'accordo se come ripeto entrambi
Prendono la parola nell'ora giusto senso quindi sciolgono la religione sciolgono supera la religione è questo a mio parere è il motivo per cui
Diciamo
C'ha perso la vita anche Gesù Cristo vista il quale
Chiaro lascia scioglieva una religione
Scioglieva una religione ma questo sciogliere la religione che cos'è a mio parere è come dire per i termini usava interna religiosità più profondo la richiesta profonde
Niente
Io ora non voglio entrare nella camera disputata questi è una questione deve come dire delle interpretazioni
Del del del Vangelo delle delle delle procedure eccetera però insomma il Regno di Dio non è solo rimandato e anche qui educa
Perché tali ora CAI onesti
Viene l'ora ed è questa
Va bene Giovanni il capitolo del della samaritano al polso bene viene l'ora ed è questa il Regno di Dio e dentro di voi e qui ed ora ma ora sono interista
Sarebbe una discussione troppo ampia e io ripeto non voglio prendere la prevalenza e non il dialogo in un dibattito che credo
Si potrebbe anche diciamo così comporre nel senso in un senso
Di armonia e non solo di contrapposizione
Ma è naturale Marco che
Possiamo noi siamo d'accordo soltanto tantissime cose quindi
E probabilmente la logica del derby in un certo senso no
Cioè
Un conto è andare una scura squadra cittadina che
Che gioca contro la squadra diverso contro invece quando si si condivide la stessa aria la stessa città e allora va bene
Vorrei quattro a dotazioni veloci
Scusi per replicare per Terni non nel senso per
Brutto del termine replicare ma insomma per dire la mia su queste questioni
Nostro moderatore retto Sella se
L'imperfezione non dipenda dalla pagliuzza
Dell'occhio
Cioè basta che ti politiche il tuo occhio e vedi le cose come
Non
Imperfette ma perfette perché per alcune cose può essere così certamente per alcune cose può essere così però credo però che tutta la storia degli uomini secolo prete
E
Dipenda da la sia una questione di pagliuzze
Penso che ci siano
E venti di male radicale castrati Calderisi se no tinti vale radicale così potenti
Che
Non si possono liquidare dicendo è una questione di pagliuzza
E mi allaccio questo per dire che la stessa cosa la stessa cosa che riguarda marchio subentrai è chiarissimo che senza il dolore senza la sofferenza senza la morte
Non avremmo il pensiero non avremmo le religioni le religioni non avremmo
Le Regioni sono nate sono nate sulle sponde
I primi luoghi di culto sono state le tombe
è quindi evidente che tutto questo già nell'Agamennone Eschilo o no di chi richiamava queste così come sia importante che la conoscenza dagli teiere proprio concessa a chi soffre a chi a chi patisce
Io stesso posso dire nella mia vita anch'io posso dire nella mia vita
Che se sono giunto non dico chissà quali vere vertici di conoscenza ma capire qualcosa di più
A fare qualche passo in più rispetto
A prima rispetto alla superficialità in cui mi muovevo grazie alle sberle della vita
Alle ferite dell'esistente
Quindi non ci sono dubbi su sull'importanza
Del dolore della sofferenza è uno dei drammi del nostro momento del clima culturale etiche se si può chiamare culturale quest'aria dentro cui siamo immersi esattamente
Il non
Voler fare i conti
Con Cocco appunto con la la la forza con l'evidenza del soffrire
Per essere preda di un pensiero spensierato fin troppo facile allegro
E qui su questo però torna il problema del male radicale ecco porre il problema del male radicale
Io non penso che la morte in quanto tale lo scrivono i miei libri sia umane
Non penso che la morte in quanto tale sia un male non penso che la Corte si è frutto del peccato penso che l'aborto sia ancora una questione naturale sono perfettamente d'accordo con Francesco d'Assisi che giusto chiamare la morte sorella
Privando una grandissima eresia pochi lo ricordano ma eretica questa affermazione di Francesco d'Assisi secondo la dogmatica cristiana
Perché la morte il grande nemico non è sorella Francesco necessarie io sono perfettamente d'accordo su questo però
Non è giusto morire
A tre anni quindici anni a sedici anni non giusto morire incerte non giusto morire nei campi di concentramento cioè qui ci sta ci troviamo di fronte veramente a quello che il male radicale
C'è qualche cosa c'è una dimensione di sofferenza che che giunge che
Che si può ricondurre a una giustizia naturale
Che si può ricondurre alla giustizia naturale
C'è una dimensione di sofferenza prodotta dagli uomini il più delle volte infatti io non penso che i terremoti e alluvioni che si siano no questa è fatta tanta sofferenza naturale
Del costo del ticket che paghi per essere qui in quanto
In quanto fenomeno naturale quindi questo è legittimo
E non mi scandalizzo che non ci trova niente lo entra nel sistema questa cosa
Non mi entra nel sistema
Chiedo
Il più alto prodotto che l'universo può concepire che la libertà umana che la coscienza umana
Che il non s'come tu lo chiamavi citando Aristotele Proietti Cos che questo non si può Yeti costante anima quattrocentotrenta
Che questo perché questo non spogliati così posso aggiungere a esprimersi come volontà di genocidio uniti sterminio etico-sociali di assoggettamento questo mare per me qualche cosa di
Inconcepibile
Non è questione di pagliuzza e non è che e non c'è e non c'è come dire prospettiva che possa secondo me da come vedo io le cose giustificare tutto questo
E ed è per questo punto che
Ecco il rimando al discorso del Regno dei Cieli come qualche cosa che necessariamente di là certo che
Giovanni
Chi ha scritto il vangelo di Giovanni siccome Gesù storico continuava a dire che il Regno sarebbe avvenuto vorrei locali di corrente e il Regno non veniva è il regno non veniva
E allora giustamente sì sì sì sì si è detto che il Regno dentro di noi io sono convinto che in alcuni momenti della vita è il regno sia dentro di noi non lo
Non non sto dicendo che è solamente un fatto come dire
Di una
Un escamotage scendono per giustificare il ritardo dalla Prussia sono convinto che il ritardo dalla per un sia ha generato le scatolo CIA realizzata di Giovanni
E che Gesù di Nazareth cioè dieci volte lui lo parlava del Regno come qualcosa che è arrivato ma parlava del Regno cosa che stesso che che doveva venire a Roma profeta apocalittico stato logico
Ora siccome io sono giunto fin d'ora alla viabilità a capire qualcosa di dieci compendio sei
E tuttavia non penso lo ripeto che
Le scatole generalizzata che si trovano i maggiori Giovanni per cui il regno già qui
Sia una menzogna non lo penso penso che che che possa esprimere bene che esprima benissimo alcuni momenti dell'esistenza dei quali sentiamo che il Regno e qui
Per i quali percepiamo che regno qui di fronte alla bellezza
Di fronte a
A alla natura in certi momenti hai di fronte a una carenza di fronte
Camminando da soli la spia sulla spiaggia la mattina o ciascuno di voi ha fatto questa esperienza lo sappiamo documenti di grande di grande
Quell'attività la grazia tecnica di momenti proprio di grazie di mistica naturale che ciascuno di noi sente dicevo meglio e quindi la vita e giustamente c'è questa dimensione di
Tuttavia sono momenti
Passo
Entrare in questo dibattito per approfondire un concetto che è sempre quello
Della pagliuzza o trave perché poi dall'altro lato e la trave e cioè il tema dell'uomo contro Romano da ben Marsel cioè qualcosa di terra
Io che è morto ci sono tanti concetti che ritornano sentendo le parole
Che che diceva il professore
Ecco rispetto a questo tema cioè il tema dell'uomo
Che fino ed entro pochi un pochettino nell'ambito della scienza adesso se mi consentite non allontanandomi dalla Regione che fino ai primi anni del mille novecento e ora
Arrivato accogliere nella fisica in particolare e quindi la contraddizione qua diventa da fisica metafisica
Era arrivata a cogliere un limite profondo quando nella quantistica Borrani stai in piuttosto che uscire ringhiera estendersi rendono conto c'era la famosa frase
Dio non può giocare a dati
L'universo probabilistico e tutto il resto all'interno di quel percorso in quel momento della storia umana la scienza si trova in scacco cioè si rende conto che gli manca un pezzo
Poi
Effettivamente i totalitarismi
E le grandi le le due grandi guerre che distruggono ogni possibilità apparentemente rispetto a questi temi in campo filosofico
Ci sono questo mi perdonerete da dice diciamo da studente vi chiederò
Dimensioni quello dell'antologia che sono assolute
Che sono occasionalmente dimensioni interiori quelle etiche del rapporto con l'altro e non credete chiedo a tutti e due
Che in un certo senso uno dei grandi errori
A proposito di pagliuzze del Novecento sia stato quello di trasformare
Una vocazione interiore avevamo sempre di più a un certo punto nei primi anni del Novecento ha sentito
Di capire il reale di conoscere il reale una vocazione che poi è andata è stata Traviata entrata nell'emissione etnica ovvero anche la frase conosci te stesso che indiscutibilmente meravigliosa
Se diventa una
Come dire una proposizione morale etica
è foriera di violenze la purezza può diventare una cosa meravigliosa ognuno per sé vuole essere puro il dramma diventa quando pagliuzza quando la purezza diventa una vocazione etica bisogna purificare il mondo allora anche chi non vuole conoscere se stesso
Non è che da
Considerare reietto perché
Non vuole la possibilità di fallire la propria esistenza deve essere anzi è garantita è parte fondante della libertà non credete quindi ecco la domanda che il Novecento la
Quella che io ho chiamato pagliuzza provocatoriamente realtà sia
Uno spostamento di una vocazione interiore che gli uomini in quel momento non hanno colto in senso ontologico l'hanno spostato in una dimensione etica ed così nata l'ideologia il totalitarismo le grandi guerre
Come uomo contro Romano sempre per citare Gabriel Marcel che quindi la pagliuzza sia un concerto beni
Più grande di quanto la parola stessa possa farlo
Intravedere
Sono uscito a formularla
Non assorbe vuole essere proprio sincero come è giusto
Non solo c'è lavorarla no no io aveva se ho capito
Forse non ho capito è dovuto alzare la vera
Noi siamo esseri io confida lo so la sua intelligenza sei poi senza purtroppo l'influenza è moderno attiva la pagliuzza Ruggero che vent'anni Codice celle CIACE no a parte gli scherzi
Credo di avere capito in forza in senso credo enti sensi sembrava se no lei mi può dire anche mi correggerete se vorrete minori generiche benissimo
No lo devo dire il resto ma io credo che riprendo questa sua immagine della pagliuzza e capisco lei è molto farà
Non la voglio discutere
Allora io riprendevo quello che riceverete con dando vita evidentemente manoscritta Schiesaro ma non solo a livello questa è una strada fondamentale delle più avanzate cacciare adeguarsi all'ordinarietà nodo che io vedo nella pagliuzza non sia un caratteristica del del secolo
Teste trascorso insomma no
E quindi e non sia una caratteristica anni del fatto che agli inizi del Novecento le scienze in particolare la fisica perché qua stiamo parlando di vela no hanno messo in crisi cerchio Rizzoni che cerca
E non credo che
I
Grandi eventi tragici cioè le due guerre
Le persecuzioni a cominciare da quella degli armeni all'inizio del secolo a finire nel Ruanda Burundi in questi anni dove sono morte puramente due milioni di persone eccetera pieno e non credo che sia una caratteristica specifica
Del nostro secolo
Il nostro se il nostro è quello appena trascorso ma io me appartengo sicuramente più al ventesimo è al ventunesimo per ragioni anagrafiche io credo
Penso e qui invito possa essere anche d'accordo
Che in realtà come dire è sempre stato così cioè poi le varie culture
La declinano nei modi loro specificità cioè se io prendo altri tempi anche lontani
Quelli magari conosco un pochino meglio non so in grande periodo della riforma protestante no l'inizio del mille cinquecento
E quello che ha voluto dire in più sensi vero
Bellissimi per un verso perché hanno ancora prodotto delle cose straordinarie ahimè
Sono poco note perché
Purtroppo
La firma filosofica Vespa uscì scontenta iudicibus diceva Cicerone
Cioè non è che siano le cose vanno in giro per le gazzette ma so il il il Ylenia oppure ancora prima non so il grande periodi o quella rendo sia mala
Chiamo un'epoca di angoscia no quella in cui il paganesimo sta finendo il cristianesimo si sta imponendo insomma lei può diciamo pure di Sant'Agostino
Ma potremo credo moltiplicare la all'infinito bene in ciascuno di questi periodi si sono verificate ovviamente non la stessa cosa perché
è chiaro che è chiaro che che non è che l'utero non
Non conosceva la fisica quantistica insomma e non arriva e questo tipo di problemi ma dei problemi similari che sono sempre varie il conflitto
E
Mi riallaccio in questo discorso abbiamo cercato di fare sia pure da diverse sponde ed io non ho capito Mancuso e skill e il LAN la necessità come dire di pensare razionalmente il reale
E quindi comprendo no l'attività fondamentale dell'uomo
A questo Espinosa ma somala
Dietro ci possiamo mettere tutti i grandi maestri nella comprensione anche di ciò che è appunto appare mostruoso incomprensibile dolorosissimo
Per dolorosissimo e qui sono assolutamente d'accordo con Visco dolorosissimo non è il terremoto
Per quanto possa distruggere intere città come
Da Lisbona settecento il pesce riflettere su quanto fosse
Quanto fosse superficiale l'ottimismo di stile laico iniziano sì quello era superficiale sono d'accordo
E
Credo anche in questo siamo d'accordo io invito i letti o di scegliere non reggono mai
Cioè volere
Far spiegare insomma al divino il perché del male è sempre un'operazione posticcia
No no illogico ed il male che appunto
Citando l'espressione credo sia di chi ha spesso da assumere prima ancora di tante ovviamente il male radicale ma radicale cioè quello come dire proviene dall'uomo la la manualità alla cattiveria
è ma il punto è provvisto è quello élite europee interrotto Six altri e questo
è questo il nodo da da sciogliere
E questo lo lascio alle chiavi
Lo ripeto io dicevo scherzosamente anche per allentare un po'l'atmosfera che qui e qui sono d'accordo utente
Qui credo che
Problema sia nel tuo occhio
Diavolo nodi Apollo messo in mezzo a un richiamo anche nella religione l'idea di una cosa messi in mezzo il concetto
Su questo l'ho sempre su questo su questo tema c'è sul tema cito Husserl non so se è un argomento plausibile ma
Quando fa quel discorso a braccio pratone trentacinque da cui poi viene tratte gli ebbero la presero scienze
Europee credo di più di ricordare bene il titolo in cui mette in discussione tutto sulla base del fatto che l'uomo che
E quello che ragiona su
Il reale nella misura in cui non è
Capace di realtà non potrà mai coglierlo questo reale quindi
Il grande tema di come può l'uomo essendo strumento di comprensione del reale senza essersi perfezionato in se stesso conoscere incontrarlo reale questo questo tema all'interno del discorso delle religioni
E e di queste
E dei divari punti di vista che filosoficamente sono stati
Sono stati registrati come
Come si pone
Inserire
Si può inserire dicendo secondo me
è uno dei nodi decisivi da cui dipende il futuro della nostra civiltà dire queste cose sempre un po'infatti cumulo sembra quasi di essere profittatori
Però
Però è così
Noi
Sempre più dico noi esseri umani siamo sempre più capaci di grandissima potenza tecnologiche utili
Di grandissima conoscenza che si traduce in potenza tecnologica
Con tutto il bene il male che sul pianeta sulla razza umana e sulle altre
E sulle su
Se ringrazio
E sulle altre specie animali e vegetali
Appunto questo questa conseguenza
Siamo
Capaci ma sono cose note e arcinote distruggere quante volte il nostro pianeta e l'altro giorno leggevo
Che il trenta aprile è stato il cioè cioè cioè l'altro ieri insomma è stato il giorno più inquinato di tutta la storia dell'umanità
In termini di emissioni di CO due queste cose
Personali e e non c'è dove non si vede volontà politica di mettere fine a tutto questo
Allora che cosa significa perché sto dicendo queste cose ma esattamente per il tema evocato reato quanta cioè e noi siamo giunti ad avere una
Conoscenza
Così come possiamo concepirla vederla adesso veramente sembra quasi perfetta dei segreti della vita dei segreti dell'origine dell'universo ci sono fotografie che sembra quasi che riproducano
I fisici attestano loro che è proprio così io dico sembra quasi perché è come pretendere un po'di distanza ma quasi l'origine dell'universo a possiamo vedere
Abbiamo decifrato
Il codice genetico il DNA e il sappia sappiamo però alla perfezione quanti geni abbiamo possiamo mischiare insieme costruire la vita insomma tutto questo o
Mai nei laboratori in questo momento sto parlando di queste cose cosa sta avvenendo dei laboratori tutto il mondo quanti capitali quanti miliardi di miliardi di miliardi ci sono
Che spingono i ricercatori a a cercare una cosa piuttosto che non un'altra
E allora e allora quello che diceva Russo nel trentacinque cioè il fatto che occorre che l'uomo perfezioni se stesso per poter padroneggiare questa grandissima conoscenza se
Una verità che io penso che
Ciascuno di voi sento profondamente dentro disse
Perché le perché se non avviene così se non si giunge a questa dose di Sapienza sia all'Italia se non si cresce anche in Sapienza oltre che in scienza
Se non si cresce anche in coscienza oltre che in scienza penso ma quella cosa che vedevamo da bambini dai quanto guardavamo fu fantasia l'apprendista stregone tutti voi lo ricordate che cosa succede e questa cosa avviene avviene a terra
Non serva
E
E tra poco saremo adesso siamo o abbiamo tre passato sette miliardi
Tra dieci anni saremo otto miliardi punto sei
Nel due mila e cinquanta saremo quasi dieci miliardi
Cioè eticamente sempre questo
Allora o la scienza è in grado
Davvero di sentirete ciascun le scienziato in grado di sentire profondamente l'esigenza di una dimensione Sapienza dialettica
DD
Comunque oltre mente io altrimenti niente dell'est l'Expo diventa un boom di chi era blocchi sparlano era un titolo spese esperimento mondi finisce
Del resto da questo punto di vista le religioni almeno quelle che io conosco sia
L'ebraismo se il cristianesimo sia il l'Islam sono d'accordo nel fatto che
Il mondo finirà in modo cruento
Ma non voglio terrorizzare nessuno però insomma quest'anno Zerga se sono gli scenari che sono davanti a noi
Che cosa lo sappiamo e viviamo dentro qui che cosa posso dire io io posso dire che
Semplicemente questo che ciò
Che produce il veleno deve anche produrre la malattia e la la medicina proprio nella nella linea del farmaco Greco che tutti e come tutti voi sapete significa sia veleno sia farmaco
Ovvero ovvero si tratta semplicemente di prendere coscienza di della filosofia naturale che la scienza contemporanea ci consegna
Si tratta di prendere con sempre di prendere coscienza che la scienza oggi soprattutto a livello della della fisica la fisica quantistica
Ci consegna un paradigma che dicono gli stessi scienziati degli stessi filosofi della scienza che si può veramente leggere all'insegna della razionalità qual è il significato della scoperta del professore di x
L'avvenuto il quattro luglio del due mila e dodici nel certi Ginevra in questo tunnel lungo ventisette chilometrico da qual è il senso del professore di sopra meglio dire del campo di x
Che tra l'altro interessante sapere che Peter x giunse a concepire tutto questo con la sola potenza della mente con la sola ciò senza alcun tipo di esperimento esattamente come analista inc giunse a concepire quello sulla potenza della mente
La sintesi tra la meccanica di Tognana elettromagnetismo di basso intanto originata alla relatività
Per cui poi fu ed intorno crede che nel mille novecentodiciannove giunse alla prova sperimentale che la perché che ciò che a Einstein aveva nel cinque nel quindici prefigurato effettivamente stava
E la stessa cosa x con alcol la la sola potenza veramente questo dice tra l'altro la
Che cosa sia
Dice che cosa sia che cos'è l'essere umano voi spesso ci consideriamo un minuscolo spesso i documentari la la cultura per la cultura del fare
E lo fa per la maggiore presenta l'essere umano come un pulviscolo infinitesimale non contiamo niente siamo arrivati gli utili e va bene tutto questo è vero se ci mettiamo a considerare le energie la materia se ci metti se ci se consideriamo gli stessi dal punto di vista dell'energia dalla materia
Veniamo meno di questo granello di polvere qua rispetto a a a tutto il senso del ridicolo sto nostro pianeta terra servono a nulla
Ma se ci mettiamo a ragionare dal punto di vista dell'informazione
Per la capacità di elaborazione dell'informazione della mente umana bene quella cosa che diceva Nicola Cusano ed io prima di lui tanti altri Marsilio Ficino e così via quando parlava dell'essere umano come Coppola punti
Questo grande senso che in questa città soprattutto è fiorito questo in questa città qui a Firenze e Fiorito questo grande senso dell'umanesimo
Nel nuovo come popolo avvenuti poi allora se ci si mette a ragionare da questo punto di vista si vede che non siamo così distanti dal vero che possiamo e dobbiamo prenderci sul serio
Ma posso ma potendo prenderci sul serio noi proprio facendo leva su questa nostra capacità di intelletto che cosa vediamo vediamo che il senso ultimo dell'essere e ce lo insegna appunto il campo di x e la nell'azione da Litta
Il senso filosofico del campo di liste ci dice
Che le particelle fondamentali liberale sono dotate di massa in quanto passano per così dire attraverso questo campo di iscritti qui non esiste che quindi alla dimensione mise ma che tuttavia in un'altra dimensione
Per scoprire la quale bisogna sparare a una velocità incredibile che cosa che sparano non mi ricordo in questo ventisette le vie
Cosa che spara cogliendo gli attori gli androni perché il perché si chiama
Si chiama la marcia Iron Collider e quindi sparano gli atti già troni spaccare sparandogli adroni a velocità quasi vicino a quelle della luce ti rendi conto che esiste quest'altra dimensione
Altra dimensione che fa vivere la nostra dimensione perché se le particelle sono dotate di bassa e poi dalle particelle gli ATO mi dagli ATO mille molecole eccetera eccetera fino a voi fino fino a questa città fino alle mura di questa città e ce le pietre e così via
Se c'è questo avviene perché esso passano attraverso il campo di x
Passano lì allora
Ebbene ebbene implicite la relazione
Cioè non esistono sostanze
Dove siamo le sostanze possono esistere la materia può esistere solo se anzitutto
E e
E
Solo sensi tutto c'è un concetto di relazioni e di grazie dei e di relazionalità
Questo è ciò che ci consegna la la scienza contemporanea ed è quello che le grandi tradizioni spirituali a partire dalla tradizione buddista quando parla dell'interdipendenza di tutte le cose ci insegnano
Ma anche del disagio di Giovanni quando vicenda perché non l'ho così in principio era low cost se all'uopo sullo si interpreta nel vero senso del termine che non è la parola all'ICI principio la parola cosa vorrà dire ho diritto
Principio la parola cosa positiva un principio il verbo noi principio la relazione cioè
La relazione
Il principio perché quando si dice principio bisogna distinguere i vizi all'inizio il qualcosa che sta da un vicino al fenomeno il principio e ciò che dà origine che ciò che indica l'accompagna e che ciò che costituisce il fine di un fenomeno lo diciamo qual è il principio dello Stato italiano non è il principio lo Stato italiano
Una data perché quello è l'inizio Stati il principio Stati italiani a ciò che tiene insieme lo Stato italiano è una legge la Costituzione allora il primo e l'archeologo sì il principio è il e la relazione questo significa che tutto vive di relazione nazionalità
Ecco semplicemente per dire che se si prende coscienza di questo e le religioni si convertono a questo
E la politica si converte questo generando relazioni bulloni e la scienza si converte a questo generando questo senso proprio profondo di relazionalità tra il nuovo il pianeta tra luogo e la natura tra luogo e gli animali
Eccetera eccetera se si fa questo c'è la possibilità veramente di di dividere fuori da quella inversione delle crisi di crescenza europee che usarle prefigurare trentacinque e che oggi voi dopo quasi cento anni salvo vediamo tocchiamo con i nostri occhi
No io volevo dire sobriamente sono pienamente d'accordo con quello che ha detto Visalon tanto valore ma tornando al nostro tema iniziale mi mi permetterei di far notare
Che relazionalità
Significa razionalità e all'interno di questo allora anche il discorso medi del male radicale questo
Difficilmente si regge no larga la che la relazione sia il principio implica come dire che la contraddizione è superata che il tutto nel il vero no e che quindi incluso quello
Anche anche citandolo Paresce darci Santo Ripani certe ma sotto l'aspetto punto it il problema del male che fa tanto come dire lo Stato
Alla alla nostra ragione alla nostra riflessione ex se siamo d'accordo sul fatto che non la il reale non è fatto di sostanze ma il fatto di relazioni principalmente
Allora qui come dire viene meno la potenza un polo sussistere dal sud assume del male radicale ecco questo
Mi permetto di male come limitazione del bene in un certo senso occorrerà
Su questo io sono perfettamente d'accordo non avrei non non come dire non sarà il credente
Se non se verdura prescritto le cose che ho scritto all'anima il suo destino eccetera se non sentisse che profondamente che il mare se superabili Vito dire che non è un'acquisizione della ragione tutto questo nessuna ragione evidente
Ma è un'opzione filosofica ultima qualche cosa a cui occorre aprire con tutte stesso è anzitutto la questione di sentimento ecco questo dico
La potenza veramente sarebbe tanto da da domandare non so se volete farlo voi o se possiamo ancora andare avanti io andrei avanti ancora ancora tanto anche tra poco anche da pochissimo a prescindere
Sì anche tra pochissimo
Dicevo per chiudere il dibattito non so se volete fare una domanda se qualcuno vuole

Domande qualcuno
Alzando la mano

Voi
Che Boldea
Detti delle regole come poter uscire dalla sofferenza
Dottor Mancuso
Vale a dire che
Tendendo a promuovere un pochino questo discorso perché la sofferenza esiste lo sappiamo
Però buone garanzie distinto dal cattolicesimo perché mentre il cattolicesimo del parlava invierà sulla sofferenza che diventa purificazione eccetera Budano
Buddha vedendo la sofferenza la non solamente quello umane alla sono nella sofferenza ne ebbe talmente con passione che detti delle regole che poter uscire
Alle quali dice retto sentire eletto pensare retta
Va bene
Professore credo che fosse un invito rivolto aveva coniugare questo tema della regola ma infatti lui diceva di una cosa conoscono ed è una cosa voglio studiare la sofferenza conoscere la sofferenza però mi limito a dire
Che anche il cristianesimo mutatis mutandis la il messaggio di Gesù si inserisce in questa prospettiva
Certo ci sono differenze
Adesso laddove non è possibile entrare su queste su queste cose enorme differenza tra l'altro proprio perché dogmaticamente se così si può dire
Ci sono enormi differenze fruttuoso l'incontro almeno per quanto mi riguarda proprio perché c'è questa
Differenza radicale di impostazioni molto interessante la doti con la sintesi perché non c'è nessuna sintesi da fare ma dico
Ma dico
La l'ibridazione l'ibridazione reciproca comunque mi limito semplicemente dire che anche il cristianesimo si spiega cristianesimo dice su
Non necessariamente con la crisi Astico perché si svolge su si spiega come grande cumulare le sofferenze basta leggere il Vangelo di Marco vedere la grande atletico parco perché il primo dei quattro Vangeli la grandissima attenzione di Gesù per tutte le categorie di malati
Sembra quasi che andasse a cercarle il pieno e pieno proprio di malati di zoppicare all'ITC ciechi tutto questo senso la guarigione
In questa dimensione fa parte profonda del di queste due religioni
E reti che nel senso che nascono da uno strappo rispetto alle ortodossie così com'è la religione cristiana nasce
Del comma uno strappo rispetto all'ortodossia rabbinica ebraica allo stesso modo nel
Il buddismo nasce come lo strappo rispetto all'ortodossia preclinica ecco
Questo è probabilmente ciò che ha
Creato uno strappo io lo dico da dilettante al riguardo cosa faccio che ha creato lo strappo
E proprio vincolo prendere radicalmente sul serio questa dimensione della sofferenza sul prezzo dei singoli
Proprio degli dei poveri degli umili degli esclusi
La sofferenza dell'uomo dall'essere umano altre domande
Signora la signora gli eredi
In prima diciamo una domanda anche al signor
A
Sì posso certo sì non lascerà
Mi vorrei ricordare ricollegare a quanto ha detto professore riguardo se ho capito bene a quel pensatore odierno o religioso indiano che discende
Checché non ha fede
Praticamente non è comprendo non non ha
Non ragionare
Ecco mi sembra mi sembra una parola ancora passa terribile perché
Per esempio anch'io parlando solo del caso italiano la maggioranza degli italiani
Non può non professano la religione parentesi
O perlomeno o perlomeno
Non ho dalla legge religione istituita ecco istituzionale o perlomeno la sede di pensieri che sono alla ricerca di biomasse non serve a me non c'è alcun certamente in una strada prestabilita
Mi sembra molto sensibile quel pensiero
Vorrei sapere dov'è la cosa lo condivide fino in fondo e seconda cosa mi sembra che potrebbe essere anche
Ragione insomma del di questi famosi integralismi che possono portare anche a delle conseguenze ed escludere dei pensatori luminosi sono pronti
Non sono assolutamente reca nel nel religiosi grazie mi scusi credo d'aver capito però c'è un piccolo equivoco
Un equivoco sulle parole
Ma le parole comandano le cose quindi vanno opportunamente controllate questo lo insegnava Confucio massima alla dunque guardi io non ho detto io ho citato testo famoso
Di un di un libro diciamo scrisse sacro dell'India
Una delle umane share
Dove è risaputo si dice che soltanto chi ha fede pensa chi non ha fede non pensa ma si dice in fede non religione
Ora del release la religione e molte cose erano entriamo come rione molte cose
Anche appunto nemiche alcune della retta razionalizzare perché in quanto ci sia appunto l'aspetto rappresentativo l'aspetto dell'ITI immaginativa
L'immaginazione diceva se un bel che colma il vuoto fino l'immaginazione religiosa è fatta apposta per
Quel cloro colmare tappare i buchi ma sono i vuoti sono i buchi diceva lei attraverso i quali soltanto può passare la grazia che di questo è terrificante no
Qualche anno fa scusate se
Se lo tiro ma non esce narcisismo unum libroni insomma scrisse io partiva da un
Da una frase di ma estere carte che dice
Prego Dio che mi liberi da dire o no e come sottotitolo cioè avevamo messo la religione come verificare come menzogna
Perché non c'è dubbio che le religioni tutte quante senza eccezione alcuna abbiano anche questo è un plesso diciamo così
Tra il mitico ideologico e poi dogmatica eccetera eccetera che fatto fa certamente dell'ISO fare Lisone
Ma che non è
Elemento invece io sottolineavo con quella citazione elemento fede
Sede e l'ho detto l'avevo detto poc'anzi anche Vesta citando il grande viabilistico cristiano cattolico San Giovanni della Croce
Fede non va intesa come credenza fede va intesa come il fitness mila fino
Che significa brutto fiducia
Fiducia in che cosa fiducia in se stessi fiducia in Dio FIBE all'azienda e il volere
Volere l'assoluto sì chi ha fede la persona e in questo senso l'ha detto anche visto che sono assolutamente d'accordo
Può avere fede uno in questo momento e altre no no c'è un assegno nel senso che non si riconosce nessuna religione nessuna rappresentazione di vino eccetera
Quindi la FISM come dire purificatore una il quale però mantiene fede cioè mantiene vera volontà di verificate la volontà di assoluto in nome della Valle è disposta a spazzar via anche il suo apice
Che la cosa non è mia non è difficile come dire controbattere gli altri la discuta la discussione c'era la cosa difficile come dire o ripido la pagliuzza togliere la pagliuzza che ho io nell'occhio è queste opere
Il verificarsi anche essi si L.R. grazie a voi è variegato Emanuela abbia pazienza lei apre altresì un teste Vangelio veri risolvere perché la nuova progettazione
Gioioso chilogrammi affettuosamente dicevo è che è invece il discorso è difficile queste però
Lunedì il distacco veramente difficile da se stessi
è da se stesse era in questo senso in questo senso fede finora penso fede quella forza diciamo sì che poiché
Che poi è e grati se la Graziano per la quale per la quale io incessantemente Pato verso a verificare sulla verità con la V maiuscola verso l'assoluto dica pure Dio
Purché non ci metta una raffigurazione perché se ci mette la raffigurazione villa fede è già finita lì lì nasce la religione alla mi sono spiegato pensa a colui che ha sede
Non ho detto e non lo dice Rupar Richard Pensaia religione perché questo è opinabile anzi forse direi più falso nel vero
Rinominare se buonasera
La domanda per la Somalia seguiranno che dobbiamo chiudere la mistica e più una pratica che è una teorizzazione
Io guardo Teson Grande mistico il Vangelo nella descrizione dei suoi comportamenti e delle sue metafore
Poi con l'uso del Greco e San Paolo ha teorizzato e ha costruito una religione così la meditazione buddista e la pratica poi anche lì è stata fatta teorizzazione così i mistici
Di tutte le le altre tradizioni
No non va bene non va bene a mio avviso confondere San Francesco non aveva le parole per descrivere sette esperienze a un linguaggio un po'da stupido otto quando
Quando essi no no non sempre quando descrive le esperienze mistiche non ci son parole forse Platone c'è arrivato perché ha avuto le pratiche edilizie
Ho in testa in perché questo cervello potente se talmente spremuto che abuso ma forse quello di cui e non si può parlare non si deve parlare Venturi vizi si potrebbe dire la stessa cosa
è una considerazione la sua più che una domanda il che facilita un pochettino la pratica messo se non c'è un'ultima domanda vera con una risposta
Vi prego molto sintetica la signora allora due perché sono in debito morale nei confronti del sito
Ciò che succede una domanda estremamente sintetica il professor Vannini ha detto prima se ho capito bene
Essere pensare
Pensare essere sapere essere
Bande barare insomma qualche l'essere umano quando nasce nasce pensante non nasce pensate razionalmente
Quindi se noi non essere
Che cosa significa esattamente
Ancora una volta forse io non sono stato chiaro io l'ho detto e pensare e essere chiese ho detto
C'è pensare
Essere
E c'è un essere un pensare non è mia stessa cosa va bene quindi c'è un certo momento
Un un pensare dice o questa volta ci siamo un'autrice perché ne abbiamo parlato solo di Baschi vero vi citerò un uomo che arrivano no è una formula attrattore conferirebbe Magarò per carità
Per per la par condicio ma poi anche perché
Devo dire nodino volentieri che nella storia della mistica il posto il ruolo giocato dalle donne pari sostanzialmente a quello degli uomini
E quindi su questo si potrebbero fare molte considerazioni ma si questa e Margherita Forese una mistica del Trecento ebbene bruciata come eretica
Che viene bruciato Heredia salvo poi
Ora essere pubblicata nel corpus cristiano room bene allora ma che ne vorrei dice che occorre tu diventi la cosa stessa
Corretto diventi la cosa stesse e che inizia così solido quindi io non ho detto e che pensare se sono stata assessore chiare bambina
Macché c'è un pensare che è un essere e c'è un essere che è un pensare bene a in questo senso si in questo senso si
Vengo anche brevissimamente al al prima l'interlocutore precedente
Vede una cosa diciamo rovina un parola da considerazioni il mistico e il pensare
Esso si siano consista come dire di esperienze
Di Stati ora si una Nora ce l'avevo con ce l'ho più eccetera
Eh ma nel discorso che ho cercato
Non so con quanto successo di proporre rapidissimamente convocherò scritto diversi libri insomma comprate comprate cercare ma
Ribadire non è così
Occorre che
Come dire diventi la tua stessa vita non una condizione una tanto per cui io catturò una qualche estasi eccetera cioè
C'è un un eterno presente un eterno presente voi
Non aspetti più come dire dall'esperienza igiene e la vita che conta è il vivere ed libere sempre qui ed ora io per esempio sono qui non in una particolare lei dirà estasi mistica
No non lo so e non in una in una condizione in cui c'è un extra si figuri in cui io e lei lo vuole fare le stesse non posso non parlo mai di me stesso
Che c'è una citazione con agostiniana e mi ha molto care devo Modè cette misteri uno appunto pro indetto home nel
Comunque guardi io volevo dire che diventa un quotidiano è un vivere
No no un attimo ogni tanto
Questo era per il signore che ha preceduto
Signora per chiudere ed allora ebbene il dottor Mancuso
Beh allora io ho letto e riletto mostra letto e sottolineato il suo libro lane mezzo destino a tante cose mi ha dato delle spiegazioni
A scusi mi ha dato delle spiegazioni allora le discordanze di cui parla il cardinale Martini rispetto alle sue teorie
Di che ordine sono e poi
Io sono d'accordissimo con lei sul fatto la differenza tra religiosità e religione io come me come lei difetto più portata la religiosità che era litigiose
Come si affrontano i dogmi se lei non crede a tutti i dogmi
Si allontana da quella religione o li deve accettare completamente in le maglie nella maniera globale
Guardi
Io le rispondo brevemente che cosa
Che cosa intende essere il cardinal Martini in quella lettera introduttiva libero sul per quanto concerne la discordanza col mio pensiero
Non lo so con precisione
Abbiamo avuto qualche
Con l'occhio al riguardo ma non su tutto non vorrei adesso riportare in questo momento il pensiero di Martini magari in modo
Non corretto e così via quindi norme
Per quanto concerne il rapporto tra libero intelligenza credente diciamo così che vive di questa dimensione religiosa i dogmi istituiti
E qui si può rispondere secondo il tipo Tremonti può quattro di quella
Di quella
Specie di schemino che facevo nel mio intervento il il tipo tre la persona che aderisce al tipo tre
Pieghe era per così dire ITO mi supererà ai talk mi
Nella misura in cui non lei non non vede che siano cogenti che siano veritieri con le acquisizioni scientifiche per esempio per esempio l'idea che la morte sia entrata nel mondo seguito del peccato
Che lavora oggi non è più sostenibile era sostenibile magari un tempo quando si pensava che anzitutto l'uomo era il primo creato e poi tutti gli altri come dire a fare da cornice all'uomo
Ma i nostri giorni sappiamo bene che non è così sappiamo che il nuovo è uno degli ultimi
Tra gli esseri viventi comparsi nella storia evolutiva del pianeta e la morte comparsa molto ma molto prima delle dell'essere umano quindi la morte non può essere considerato frutto del peccato dell'uomo
S.p.A. continuare ad ospitare una dalla propriamente una visione di questo tipo
E che cosa significa significa secondo me fare qualche cosa di responsabile però io appartengo al tipo tre
Una persona che appartiene al tipo quattro direbbe che se questo atto ma è stato istituito questo torno a questa verità rilevai regalata se così dice la Bibbia se così dice la Chiesa
Bene devono avere comunque ancora più importanza rispetto alle questioni ascientifica rispetto ai tuoi ragionamenti perché esattamente qui che si decidesse credi o se non credi esattamente se aderisce anche laddove come dire
C'è uno stacco inoltrare ciò che la tua ragione vede considerare ciò che invece il deposito un filetti propone
Se non fai questo salto seconda aderisce anche a ciò che il deposito Fidelity riconsegna che risulta contrario alla Regione in che senso se credete
Alla fine credi semplicemente ente stesso pertugio di questo dice nel tempo quattro dipende molto data come noi per vogliamo vivere la nostra religiosità varia da regione
Grazie a tutti
Marco Daniele chiedetelo ancora solo grazie a voi