21 LUG 2003
rubriche

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RUBRICA | di Massimo Bordin - RADIO - 00:00 Durata: 2 ore 32 min
A cura di Andrea Maori

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

La visita di questa mattina di Marco Pannella ad Adriano Sofri nel carcere Don Bosco di Pisa.

Il potere di grazia del Presidente della Repubblica e la detenzione di Adriano Sofri.

Il dibattito sulla "pacificazione" relativamente agli anni di piombo e l'amnistia emanata nel secondo dopoguerra durante il periodo in cui Palmiro Togliatti è stato ministro della giustizia.

Il "caso Italia" - la definizione data dai Radicali per indicare la crisi dello stato di diritto in Italia.

La battaglia antiproibizionista dei radicali e i provvedimenti restrittivi nei confronti di Marco Pannella a seguito delle
azioni di disobbedienza civile sulla droga.

L'assemblea nazionale di "Liberalismo Popolare", la componente liberale di Forza Italia che si è tenuta nei giorni scorsi a Saint Vincent.

La nuova direzione del Corriere della Sera di Stefano Folli e il ruolo di Piero Ostellino e di Paolo Mieli.

"Uno shock radicale per il 21° secolo", il libro di Daniele Capezzone.

Il progetto politico dell'Organizzazione Mondiale della Democrazia (OMD).

L'iniziativa di Nessuno Tocchi Caino e del Partito Radicale Transnazionale (PRT) per ottenere che l'ONU si pronunci a favore della moratoria mondiale delle pene capitali.

La situazione di crisi in Iraq e il dibattito sulla realizzazione di uno stato democratico.

L'adesione di centinaia di parlamentari all'appello "Iraq libero" - la proposta avanzata da Marco Pannella di concedere l'esilio a Saddam Hussein e di istituire un'amministrazione provvisoria dell'Iraq sotto l'egida dell'ONU.

Il dibattito tra i radicali in vista delle prossime elezioni europee.

La minaccia di dimissioni da parte dei componenti del Cda della Rai.

La candidatura di Sergio Cofferati a sindaco di Bologna e lo sviluppo economico dell'Emilia Romagna.

L'appello firmato da centinaia di parlamentari per la grazia ad Adriano Sofri.

leggi tutto

riduci