23MAR2014

Crisi in Ucraina: collegamento con Antonio Stango

COLLEGAMENTO | di Andrea Billau RADIO - 20:45. Durata: 4 min 32 sec

Player
Registrazione audio di "Crisi in Ucraina: collegamento con Antonio Stango", registrato domenica 23 marzo 2014 alle 20:45.

Sono intervenuti: Antonio Stango (membro del Consiglio generale del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Crimea, Cristianesimo, Diritti Civili, Discriminazione, Esteri, Forze Armate, Guerra, Kiev, Minoranze, Partito Radicale Nonviolento, Politica, Religione, Russia, Transnistria, Ucraina, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.
20:45

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ieri star bene di lei il clima piuttosto strano a mio parere nel senso che la città a differenza di qualche settimana fa quando
Venimmo con una delegazione del Partito Radicale subito dopo gli eventi luttuosi del del venti febbraio
La città sembra vivere una vita normale per tanti aspetti ci sono ancora dei presìdi in piazza ma il danno nella mattina
Di domenica si sono svolte delle cerimonie religiose in commemorazione e dei caduti di quei giorni di febbraio
Ma per il resto la la città vive nella sua normalità tutto funziona normalmente si svolgono rappresentazioni
Al Teatro dell'Opera hanno ripreso tutte le attività normali ma parlando
Con diverse persone la tensione si sente molto rispetto proprio alle regioni orientali e meridionali oltre che naturalmente
Per la questione della Crimea
Si teme che possa scoppiare effettivamente una guerra
E ci sono oggi notizie molto preoccupanti oltre alle comunicazioni giunte dalla NATO ma risulta che siano entrati almeno del settecento persone di unità speciali
Delle Forze armate russe in Transnistria sono stati arrestati e alcuni probabilmente emissari russi
Che sembra stessero preparando una bomba a Odessa per cui le le notizie sono effettivamente molto inquietanti
Ecco tu in questa seconda diciamo puntata di questa di questa
Frequenza chi R. dopo appunto la prima che la ricordata Anzio cui facevo parte questa delegazione radicale sta incontrando Aias avendo degli incontri insomma che possano appunto dare che ci poi anche descrivere insomma
Viva il ultimo incontro è stato al centro per le libertà Cirielli ha incontrato anche delle persone di sareste mai danno alle quali che non soltanto si occupano di quanto accade
E nella capitale ma ricevo continuamente informazioni
Da molte fonti da tutte le Regioni dell'Ucraina
Quindi anche loro mi hanno confermato questi aspetti abbiamo fatto il punto della situazione e dei contatti
Odessa dove conto di recarmi nei prossimi giorni a creare che perché cercano anche
Di raggiungere perché è lì che oltre che do niente che
Che le tensioni sono più alte lì che potrebbero scoppiare
Nuovi pericolosi incidenti
Conto anche nei prossimi giorni di incontrare personalità
Di gruppi particolare vi aggiornerò di volta in volta e di tornare anche al Parlamento ucraino
Dove fra l'altro celle deputato che incontrammo già a fine febbraio mostra tragico Miliotto che
Hanno un ruolo rilevante in questo periodo essendo lui un leader riconosciuto delle minoranza Tartara
Di Crimea oltre che membro del Parlamento
Ucraino
Prima Putin poche settimane fa chiede di incontrarlo cercando di convincerlo
A ad accettare l'idea dell'annessione della Crimea essendomi molto risoluto supposizioni e contrarie negli ultimi giorni è stato invece dichiarato persona non grata nel territorio russo e quale territorio russo ora per quanto riguarda la posizione russa comprende naturalmente anche la Crimea
Per cui ci sono anche segnali inquietanti per quanto riguarda la posizione delle minoranze segnatamente
Di quella Tartara che rischia di essere nuovamente perseguita anche nella propria terra dove sono stati per secoli prima delle deportazioni staliniane
Bene allora Antonio naturalmente ci sentiremo nei prossimi giorni per seguire questo tuo percorso in Ucraina io ti ringrazio per il semplice presto
Grazie a voi