01APR2010
intervista

Processo Fidenato: Non rilevanti e/o infondate le eccezioni di incostituzionalità al R.D. del 1935. Le motivazioni nell'udienza del 3 feb 2011

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri Pordenone - 19:51. Durata: 13 min 3 sec

Player
Fidenato: Non farò più il sostituto d'imposta anche di fronte a una decisione che mi obbligherà a farlo.

Elnekave: Valuteremo con calma, visto il carattere decisorio dell'ordinanza, la strada migliore da percorrere.

Facco: Continueremo a dare tutti i soldi in busta paga ai dipendenti e in più aggiungeremo altre battaglie importantissime a corollario di questa.

Registrazione audio di "Processo Fidenato: Non rilevanti e/o infondate le eccezioni di incostituzionalità al R.D. del 1935. Le motivazioni nell'udienza del 3 feb 2011", registrato a Pordenone giovedì 1 aprile 2010 alle 19:51.

Sono
intervenuti: Giorgio Fidenato (presidente dell'Associazione Agricoltori Federati), Gaetano Elnekave (avvocato difensore ass. agricoltori federati - Pordenone), Giorgio Fidenato (co-fondatore movimento libertario), Leonardo Facco (editore - cofondatore movimento libertario).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Dipendenti, Fidenato, Fisco, Giustizia, Imprenditori, Impresa, Sostituto D'imposta, Tasse.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.

leggi tutto

riduci

19:51

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un saluto agli ascoltatori di radio radicale da Emiliano Silvestri oggi primo aprile a Pordenone per la terza udienza del processo nei confronti di Giorgio federato Presidente dell'Associazione Agricoltori federati che ha sede in questa città
Un processo provocato dallo stesso sfide nato che aveva attuato una disobbedienza civile consistente nel rifiutarsi di svolgerà il ruolo di sostituto d'imposta come dice lui vive a vedere oltretutto a titolo gratuito
L'imprenditore si dell'atto aveva perciò consegnato la quota di salario relativa i contributi sociali e previdenziali direttamente nelle mani dei propri dipendenti
Oggi terza udienza chiediamo a Giorgio sfide nato di ricordarci lo svolgimento di questo processo dalla prima udienza fino a oggi
Allora le altre udienze state tutte le udienze diciamo tecniche che il diritto prevede proprio dei passaggi obbligatori che preveda ecco perché poi c'erano più ricorsi incardinati suoni cartella esattoriale che lei mi aveva fatto
E quindi sono stati dei rinvii tecnici
Oggi il giudice l'ultima udienza che abbiamo avuto
C'era un tetto dopo la presentazione della nostra memoria che doveva essere dove dove si deposita le case e Rea entro il primo di marzo c'era un titolo che oggi
Veniva con un provvedimento di accoglimento di non godimento delle nostre eccezioni personalità
Grazie ci risentiamo allora all'esito di questa udienza odierna
Oggi quindi terza udienza la prima si svolse il diciannove novembre della due mila e nove
E si risorse come ha ricordato fine lato con la riunificazione delle cartelle dei procedimenti relativi alle cartelle esattoriali spedite dall'INPS affida è nato e la sospensione dell'esecutività delle medesime
Nella seconda il magistrato la seconda udienza che si tenne il ventotto gennaio scorso il magistrato dopo aver ascoltato le parti
E preso atto delle eccezioni di incostituzionalità presentate dalla difesa FIBE nato ha invitato le parti a produrre memorie per la decisione che dovrebbe salvo imprevisti avvenire oggi
Ricordiamo che le eccezioni di incostituzionalità riguardano il regio decreto che nel mille novecentotrentacinque istituì il sostituto di imposta
E fanno riferimento agli articoli ventitré quarantuno
Tre secondo il comma ventiquattro centotredici e poi sviluppata in particolare nell'udienza del ventotto gennaio scorso
Centodiciassette e centodiciotto come risultati dalla modifica del Titolo quinto della Costituzione
Articoli che riguardano il principio di sussidiarietà gliela recepimento di una normativa europea relativa al divieto di lavoro obbligatorio
Sentiamo Giorgio firmato che è uscito ora
Orale
Però non ha spiegato il perché fra un anno deciderà il perché
Quindi è questa decisione non la impugneremo immediatamente son trenta giorni di tempo per impugnarla non sapendo su cosa impegnare a perché non ha motivato cioè non c'è uno straccio di motivazione
Ha detto solo che
Tornano e rilevante deciderò fra un anno il il tre di febbraio due mila undici sapremo le motivazione perché
Questo è il commento di Giorgio affidato all'esito dell'udienza che come avete sentito ha un dispositivo che rigetta l'eccezione di incostituzionalità presentate dalla difesa
Con l'avvocato Gaetano e ne cade
Cerchiamo di capire meglio il senso di questa pronuncia qual è il testo l'ordinanza ma il testo osservo
Se vuole
Alloggi e lo leggo azzurro qua una copia
Il testo che
Anche un pochino
Poco lineare
Dice il giudice riservata alla pronuncia finale cioè alla sentenza con cui diteci del giudizio perché chiariamo
La questione di la sollevata questione di legittimità costituzionale
Non definiva il giudizio mal l'avrebbe sospese o inattesa della decisione della Corte Costituzionale sulla
Legittimità Corte sulla illegittimità costituzionale delle norme che noi avevamo censurarla regio decreto rettorale Cervellera esatto
Allora il giudice dice riservata la pronuncia finale cioè alla sua sentenza
La motivazione è circa la a ritenuta non rilevanza e o fondatezza
Della questione preliminarmente sollevata dal patrocinio di parte ricorrente da sottoporre asseritamente al vaglio della Corte costituzionale
Cioè praticamente lui dice e quindi poi fissa per lungo per la lettura della sentenza dall'udienza del tre febbraio due mila e undici
Dispositivo e chi ritiene manifestamente infondate le nostre lui si è lasciato aperta la strada di dire che non è neppure rilevante
Perché il giudizio in ordine alla rileva alla fonte alla cioè se il giudice ritiene di inviare
Gli atti alla Corte costituzionale lo fa perché deve ritenere uno che sia rilevante la questione i fini della decisione concreta
E due che non sia manifestamente infondata illusione di vallata quindi Luigi colui dice ritenuta la ritenuta Lara allora riservata alla pronuncia finale la motivazione sua
Circa l'ha ritenuta Daloui ritenuta non rilevanza e o fondatezza della questione lui si lascia la mia impressione questa che Luigi non sappiamo perché
Ha deciso di non mandare alla Corte Costituzionale lui praticamente ha deciso io questa cosa io non la voglio mandare alla Corte costituzionale
E dopo un motivo lo troverò per cui mi lascia aperta sia il la possibilità di dire che non è rilevante sia la possibilità di dire che e non è manifestamente che manifestamente infondata
Se non ricordo male comunque le ordinanze hanno
In questa sede è solo un dispositivo poi le motivazioni arrivano successivamente no lambisce il tempo tre febbraio due mila undici no è il fatto è che appunto lui a
Ha un che è un po'di pilatesco nel senso di dire io non ve la mando la Corte costituzionale e poi con calma quando vi farò la sentenza fra un anno però dire vi dirò il perché
E nel frattempo voi potete fare qualcosa oppure potete proporre ricorso
C'è opposizione solo nel momento in cui avete le motivazioni no adesso con calma valuteremo se perché evidentemente ha un carattere decisorio questa
Questa questa ordinanza e quindi vedi valuteremo adesso se sia o se sia possibile opportuno
Anche impugnarla India in Corte di Cassazione adesso vediamo oppure saltando il grado d'appello adesso bisogna un attimo ragionare con calma
E vedere qual è la strada più più utile da per da
Da perseguire insomma
Grazie grazie all'avvocato Gaetano nelle cave che difensore di Giorgio federato Presidente dell'associazione Agricoltori federati di Pordenone
Abbiamo sentito Giorgio sfide nato all'uscita dalla tribunale adesso gli chiediamo dopo questa decisione del giudice del lavoro di Pordenone cosa intenderà fare
Ma semplicemente adesso impugnare volato non noi c'è una sentenza che è stata emessa che rispettiamo ma certamente la giudichiamo totalmente infondata totalmente ingiusta
Quindi faremo adesso valuteremo perché i profili illegale e anche con gli avvocati sono abbastanza complicato da Santa complesse che non si riesce a capire bene che tipo di di di decisione è stata appresa perché è stata presa
Una decisione che però verrà motivata fra dodici mesi quindi ma ho sentito delle case si perizie ce la dice lunga queste quindi impugneremo lato ma bisogna far capire a tutti
I giudice che dovrà giudicare che
Io
Non farò più istituto imposta anche di fronte la decisione che mi obbligherà fare perché questa non la riteniamo
Un lavoro essere obbligati a fare un lavoro e noi siamo riteniamo che questo sia un diritto naturale la possibilità di scegliere non un uomo cosa fare quindi essere obbligati a fare un lavoro per un altro non l'accettiamo abbiamo voluto portava davanti
A agli organi giudiziari per far capire la questione
Avete mediano capiscano vogliono i cittadini schiavi io non sono schiavo di nessuno
Io se c'è io devono lavoro lo fa insomma se non voglio fare lavoro non lo faccia e non lo farò mai accorto dalla ditta quindi
Diciamo così la tua
Azione disobbedienza civile continua fino alla conclusione della procedimento giudiziario
Ma quale che sia l'esito proseguirà anche oltre a me pare che il diritto naturale di una persona sia evidente in questo caso
Cosa fa la legge mi chiede di
Recuperare le tasse i contributi e che un dipendente deve fare e versarli al loro posto negano dello Stato
Ma ad esempio i lavoratori autonomi questo se lo fa noto nuovamente ricevano il il reddito da dalle persone al cui esame con un lavoro e poi si versano se le tasse e contributi non capisco perché io devo farle per conto di un altro
Io al mio dipendente ho dato il cui intero costo deve che mi che abbiamo stabilito contrattualmente
E poi lo si arrangi aveva lo cosa fare
Allora mi pare
Che ci sia un diritto naturale e inossidabile che se si ha se poi ed io non indicate non la voglio capire ma non Nomentana non mi interessa
Dalla mia parte cioè il diritto naturale e io mi appello solamente a quello grazie grazie a Giorgia segregato
Presente questa mattina come d'altra parte anche nelle altre occasioni l'amministratore del movimento libertario di cui ecco fondatore insieme a Giorgio Fidene atto
Leonardo Falconi chiediamo un commento sulla sentenza e sulle iniziative prossime del movimento
Beh intanto sono sinceramente sconvolto perché
Veramente l'avvocato perché a me ritualità ma io la chiamerei
Che ne so inefficienza incapacità
Non lo so guardare locali sagge sapere che la sentenza se le motivazioni di una scelta di una scelta verranno date fra un anno ha dell'incredibile però tutto questo è calcolato
Ce ne parliamo iniziale che per quel che so io
In questo genere di cose in questa sede l'ordinanza arriva con un dispositivo che dice sì o no rispetto alla richiesta le motivazioni arrivano sempre dopo piuttosto qui è
Il tempo che si è preso il magistrato che
Diciamo irrituale sì esatto sono d'accordissimo è assolutamente irrituale però il concetto questo
Noi sapevamo dall'inizio che questa battaglia la battaglia delle battaglie nel senso che va a toccare
Il cuore del sistema e quindi all'inizio avevamo scelto di fare due cose la prima esperire le classiche Vieille giudiziarie e legali per far finta che questo Stato possa essere efficiente capace di ascoltare
Capace soprattutto di redimersi rispetto a sue leggi illiberali dall'altra invece la quella dell'azione ecco su quella dell'azione la cosa importante è quanto ribadito Giorgio che lui continuerà a non fare il sostituto di imposta
Perché perché la battaglia deve essere soprattutto portato avanti su quel fronte
E continueremo quindi a non fare sostituto d'imposta e a dare tutti i soldi in busta paga i dipendenti questa è la cosa che conta e poi
Cercheremo sempre di più di far conoscere alle persone questa battaglia ma in più
Se aggiungeremo altre battaglie importantissime che dovranno servire a corollario di questa
E già quest'anno cominciare a far capire a questo Stato che non è a questi giochi non ci stiamo
Grazie grazie a
Leonardo Facco amministratore della movimento libertario
E con questa intervista concludiamo il servizio che abbiamo realizzato oggi primo aprile a Pordenone in occasione della terza udienza
Davanti alla giudice del lavoro
Per il processo nei confronti di Giorgio federato che con un'azione di disobbedienza civile aveva rifiutato risorgere ruoli sostituto d'imposta com'è andata lo avete sentito l'avete sentito anche quali sono
Le prospettive i propositi di Giorgio federato e del movimento libertario con questo è tutto un saluto agli ascoltatori di radio radicale da Pordenone da Emiliano Silvestri