19MAR2014
dibattiti

Prima giornata sulla giustizia

DIBATTITO | Milano - 17:22. Durata: 1 ora 42 min

Player
L'Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il Piccolo di Milano, organizza l'appuntamento (che avrà cadenza annuale) in memoria di Guido Galli, magistrato e docente di Criminologia alla Statale, ucciso da Prima Linea, per testimoniare l'impegno dell'Ateneo milanese a favore della legalità e della giustizia.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Prima giornata sulla giustizia", registrato a Milano mercoledì 19 marzo 2014 alle ore 17:22.

Dibattito organizzato da Università degli Studi di Milano.

Sono intervenuti: Gianluca Vago (rettore dell' Università degli Studi di
Milano), Sergio Escobar (direttore del Piccolo Teatro di Milano - Teatro d'Europa), Luigi Ferrarella (giornalista del Corriere della Sera), Yasmine Ergas (direttrice del Dipartimento di Diritti Umani Columbia University), Gian Carlo Caselli (magistrato), Maurizio Romanelli (procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale di Milano), Bianca Berizzi.

Tra gli argomenti discussi: Amministrazione, Bachelet, Banca Mondiale, Borsellino, Brigate Rosse, Carabinieri, Carcere, Cittadinanza, Coco, Corruzione, Criminalita', Csm, Cultura, Dalla Chiesa, Deiana, Democrazia, Diritti Naturali, Diritti Umani, Diritto, Falcone, Fmi, Galli, Giustizia, Guardia Di Finanza, Informazione, Istituzioni, Mafia, Magistratura, Moro, Omosessualita', Oms, Onu, Partiti, Peci, Pentiti, Politica, Polizia, Prima Linea, Sandalo, Saponara, Sessualita', Sicurezza, Societa', Sossi, Stampa, Stato, Storia, Teatro, Terrorismo, Tobagi, Tortura, Tribunale Internazionale, Uganda, Universita', Violenza.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 42 minuti.

leggi tutto

riduci

17:22

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica


Benvenuti a tutti grazie per essere qua
Gianluca dovessero terreni spesso il Milan o non non voglio rubare tempo solo
Qualche minuto un paio di minuti per raccontare il senso
Di questa iniziativa
Quello che rappresenta e che vuole rappresentare per la nostra università per la statale
L'idea è nata
Da alcuni di noi e Pellegatta
Lo sapete a un episodio che ha segnato la storia della statale tanti anni fa
Che l'uccisione del del giudice Guido Galli
Un episodio che davvero a culture un passaggio
Tragico per minori
Per ricordarlo ci sono state una serie di incontri negli anni venerdì scorso in ultimo
Pochi mesi fa
Dopo o dopo questo evento che era la presentazione di un libro dedicato proprio questo episodio alla trecentonove
Abbiamo pensato
Di dedicare una giornata facendola coincidere appunto con anniversario di questo evento abbiamo pensato di dedicare una giornata
A vanno la discussione sui temi della giustizia e della legalità abbiamo pensato a come io non un evento che vorremmo diventasse
Stabilendo in la nella nostra nella nostra università lo faremo le rinnoveremo quindi ogni anno
E l'abbiamo pensato un filone che quest'anno quest'anno nell'anno il novantesimo anniversario della fondazione astratta
Abbiamo pensato di indicare una serie iniziative proprio a questa tematica che su
Non è che consueta nelle nelle nostre università forse
Macché noi riteniamo invece sia fondamentale affrontare che faccia parte della missione di un'università abbiamo la convinzione che l'Università debba essere un luogo di riflessione il pensiero
Il pensiero libero
Vorremmo ascoltare tutte le voci vorremmo farlo per cercare di capire
Quello che cercano intorno proprio per questo perché credo che appunto il quello che possiamo fare e dare l'opportunità
Di riflettere di pensare tematiche legate alla giustizia e legalità
Ci sono una serie di altre iniziative che abbiamo fatto un osservatorio sulla legalità
Poi
Una serie di altri incontri che abbiamo in in programma
Abbiamo scelto di farlo qui nella sede del Piccolo perché con il piccolo poi Sergio lo dirà meglio di me ma abbiamo una
Ormai lunga
Storie di collaborazioni su temi diversi lo ringrazio però per la sensibilità
Che ha dimostrato nella coglierci
E l'abbiamo fatto perché davvero pensiamo che l'Università debba avere un compito civile di formazione delle coscienze
Oli o l'idea che le università Senato per quello alla fine certamente per formare competenze talenti
Ma
Certamente anche pensiamo per formare coscienza
Civili non è un compito facile l'idea è quella
Che il termine di giustizia è stato forse un po'abusato
Però lo abbiamo pensato di usare ugualmente perché viceversa io credo
Richiami e quasi istintivamente dei contenuti che forse
Tutti noi riusciamo riconoscere senza dover cielo raccontare a lungo
Abbiamo scelto
Questa questa giornata per i motivi che vi ho detto per ricordare una persona una grande persona
Appunto come è stata il giudice giudice Galli
Io
Ringrazio tutti ringrazio tutti per la disponibilità che hanno dimostrato nel partecipare a questa giornata segnata anche da uno sciopero terribile dei mezzi comunque
A maggior ragione grazie a voi che siete che siete arrivati qua
Ringrazio ancora Sergio ringrazio anche tutti quelli lasciatemelo dire che all'interno dell'università hanno appoggiato quest'idea
Che ripeto non è non è molto solitaria nelle nelle nostre aule io penso lo lo commentavo prima penso davvero che
L'importanza di questi di questi temi però non possa essere trascurata che faccio il medico
Mi viene da dire come se io da medico nostro nonno non non facesse almeno lo sforzo di studiare una malattia diabete ecco
Non credo che anche dal punto di vista della nostra della nostra
A professione sia fondamentale affrontare delle tematiche come queste abbiamo scelto la forma delle testimonianze degli interventi
Avete visto ce ne saranno due poi lascerò Luigi Ferrarella che ringrazio in modo particolare la il compito di presentarle
Vorremmo che davvero questo diventasse un appuntamento per per noi per tutti
Di di riflessione aperta e libera
Su questo tema
Non ho altro da dire vi ringrazio ancora davvero di cuore per essere qua razzi BG
Ponesse
Io sono
Profondamente il piccolo tirate profondamente grato che gli amici e la statale dell'ICI sono qua presenti vago Nando Dalla Chiesa con cui stiamo lavorando abbiano deciso di fare questi in conto che
Che uno degli incontri
Su questo tema per più ragioni
La prima anche questo è un uomo pubblico come pubblica la statale la mia statale dove mi sono laureato
Davanti a lavora trecentonove sono passato per tanti anni prima come studente e poi come ricercatore quindi ci sono delle ragioni anche dive noia che io voglio che siano tramandate
Si parla tanto diritti nuove generazioni affidando loro la speranza che noi sembriamo aver perso invece no credo che ne abbiamo il dovere di tramandare tramandare la riflessione
Pubblico vuol dire libertari circolazione di idee
Scusato nota biografica io mi sono laureato con un professore straordinario che Gemona perché era marxista leninista ma mi faceva leggere Popper
Questa era la statale di cui ho fatto vado molto fiero ma c'è un'altra ragione per cui sono
Davvero grato che questa cosa
Sì nasca non sia solamente oggi qua
Perché lo accennava
Vago all'amico pago
C'è una
Un'iniziativa che ho trovato ste ordinaria riserve torio permanente sulla legalità e sulla giustizia a cui piccolo a
Posso dire
Con ciò e a anche se il teste se il contesto suggerirebbe peraltro ma bisogna ritrovare la gioia anche di superare e di capire queste cose ha detto in modo
Anche sotto Manente
Nomi anticipo perché nella presentazione la prossima stagione
Una parte di questa collaborazione si esprimerà anche con il linguaggio del teatro ma non sarà l'unica perché caro Nando lo sai
Vedremo a scocciati come attori come registi a lungo insieme stiamo lavorando ultimissima considerazione mi ha molto colpito perché due mesi dopo
L'assassinio
Del
Professor Galli veniva assassinato un'altra persona
Una persona con cui una foto di amicizia
Che a Walter Tobagi ma la cosa che mi ha impressionato
E che è stato ucciso il giorno dopo che ha tenuto un discorso alla sala della stampa sulla libertà di stampa e sulla responsabilità della stampa
Quindi credo che
Tutto questo in fin dei conti vogliamo tramandare capendo
Abbia come oggetto sì la giustizia la legalità ma ha come oggetto offeso la libertà l'aveva libertà quindi grazie questo il luogo dove cerchiamo
A tentoni anche noi di capire se lo facciamo insieme fosse io usciamo a tramandare ad alte qualche cosa grazie
Trentacinque minuti fa
Di trentaquattro anni fa
Guido Galli è
Una persona di quarantotto anni che
Non è solo una persona che ha
Una moglie cinque figli una persona che fa il magistrato una persona che fa il professore di criminologia la statale
Un giurista talmente apprezzato da essere stato inserito nella Commissione di riforma danno di Codice di procedura penale e la Commissione Pisapia
E anche
Anche se normalmente si tende a dimenticarlo una persona che si interessa molto in quel periodo non era facile
Di legislazione penitenziaria di misure alternative al carcere pensate è già un problema oggi figurarsi all'epoca
Di più in generale diritti dei detenuti delle persone sottoposte ad indagini
Perciò non è affatto eccentrico ma anzi ha un profondo senso che oggi
Né insieme al procuratore
Giancarlo Caselli voi sapete quarantacinque anni in magistratura e un pezzo della storia della magistratura di questo Paese
E insieme al procuratore aggiunto di Milano Maurizio Romanelli che oggi è il capo del pool antiterrorismo qui a Milano
La statale abbia chiesto alla professoressa di una sinergia sa che e la vice direttrice lo convenire siti dell'Istituto di studi per i diritti umani una riflessione su il rapporto tra diritti umani e terrorismo
E
Il rapporto tra memoria inizia intesa come lavoro per i magistrati e riflessione della cittadinanza sul lavoro dei magistrati allora invito la professoressa penale
A darci questo contributo sia
Viene avvicinato
Poiché all'anno
Anzi
Grazie molta
Qui ci sta
E cresce il rettore
Amici insigni giudici e magistrati colleghi amici vi ringrazio veramente di quote per questo invito a partecipare alla prima giornata sulla giustizia
Penso e ringrazio in particolare anche la signora Galli che ho avuto il piacere di conoscere
Poco fa
Perché appunto siamo chiamati qui oggi a come ma fa anche
La memoria del professor Scaglia che io non ho conosciuto personalmente ma che immagino come giudice professore
Padre in merito
Un uomo che faceva una vita che avrebbe dovuto
Essere normale
Perseguendo il suo dovere professionale e civile in tempi in cui invece la normalità si fa mutava troppo spesso innervosiscono
La sua morte come quella delle tante altre vittime di quei terribili anni di riforme
Avviate speranze spezzate ci ricorda che il terrorismo è agli interventi poi del diritto e dei diritti
Ne
La negazione
I diritti umani fu articolandosi in molteplici settori ed essendo perseguibili in molti modi tendono ad un fine comune che quello della salvaguardia della dignità umana
E questa dignità si incardina nel riconoscere a ciascuna persona la capacità di taxi porte ICE di esprimere
Le copie ragioni di partecipare attivamente alla vita della comunità
I passi in altri termini come soggetto dialogante
A livello internazionale io mi occupo coerentemente di diritto internazionale
E di diritti umani nell'ambito del diritto internazionale
Abbiamo faticato a trovare una definizione comune di terrorismo ma su un dato di fondo vi è consenso
Sul fatto che il terrorismo è un metodo o un insieme di metodi che utilizza la paura generata dalla violenza per imporre una svolta all'azione di soggetti pubblici e privati
L'obiettivo del metodo della paura per l'appunto del terrore consiste nel mettere fine ad ogni discorso nell'impedire che il dialogo
L'obiettivo del terrorismo e dunque il silenzio di chi gli sta di fronte non il riconoscimento della capacità dialogante di ogni persona del suo diritto ad essere soggetto attivo e partecipe
Della vita e della sua della comunità bensì il suo annientamento
Questi ha diritto ad essere soggetto attivo se volete il degli il diritto ad essere cittadino
è iscritto oggi nei diritti umani quelli che noi chiamiamo ICI mai mai sì
La filosofa affannate scrisse che essere umano significa avere il diritto ad avere diritti
Ma anche stessa era profondamente scettica sulla capacità che tale diritto potesse realizzarsi al di fuori di una garanzia dello Stato
Appositi confronti e altri senza una forte protezione della propria comunità alle spalle le perdevano destinati a non potere
Realizzare il loro diritto ai diritti
Da qui il paradosso dei diritti umani che chi più ne ha bisogno meno è capace di ottenerli
Chi non ha uno Stato e quindi deve rivendicare
I corpi diritti delle coppie ricco
I bisogni semplicemente il nome della sua quella che è stata trattenuta chiamata la sua nuda umanità
Non ha
Diritti non sente non essendovi una comunità un lo Stato che di tali diritti non solo può
Ma è obbligata a farsi garante
Il ragionamento di argomenti mente per voi nel rilievo anche un altro paradosso dei diritti umani il fatto che si articolino una visione globale in un sistema di Stati in un sistema fondamentalmente statalistico
Per definizione diviso e differenziato
Lei sa del cittadino
Non necessariamente garantisce l'accesso
Ai diritti umani gli Stati saranno pure sovrani ma la loro sovranità rappresenta troppo spesso un limite e non
Naturalizzazione dei distinti
Ci troviamo di fronte infatti
In ad un sistema in cui il potere dello Stato si pone sia come garanzia sia sempre come potenziale sopraffazione dei diritti umani
è trascorso più di un secolo da quando Athens scrive immigrati naufraga non nel Mediterraneo l'ansia di affrontare il terzo anno di una guerra civile dai costi immani
E in Uganda di omosessuali sono ormai passati di
Di tortura e morte
Mi si chiede spesso facendo il lavoro che faccio all'Istituto dei diritti umani
Si chiede spesso da quali segnali laddove Tiesco arcaiche anche una sola briciola di ottimismo
Il mio bisogna dirlo secondo ottimismo temperato da cooptazione paura
Sì ma si basa
Su quel lento e dimmi innegabile cambiamento di quadri normativi e dei valori che mi sembra ancora o che forse il mio via miti insisto nel poter cogliere
E questo cambiamento che ci ha portati tempo fa dell'Om i diritti dell'uomo I film RAI e i diritti umani
I statici
Infatti hanno ormai dimostrato che il concetto dei diritti umani non è riducibile
Alla favola adattata da istituzionale di francesi Ecuador l'ombra edifici faglia essendo questi ancora tanti nello Stato nazione
Lettura dello a medici italiana sarebbero secondo luogo in realtà
Semplicemente letto qua dissi Quaglia
Le catastrofi umanitarie del ventesimo secolo si sono riflettuto in una normativa internazionale
Sui diritti umani di cui Certani emblematica l'etichetta generazione universale
Quanto meno nei Paesi anglofoni però e soltanto dagli anni Settanta sulla scia di crisi di Perugia
Che si volevano mica fare liste e che in realtà era una particolare triste
Che il termine esce o meno ai mezzi con la sua carica di universalismo entra a far parte del nostro lessico politico consente
I diritti umani sono interrelati interdipendenti ed inscindibili
Con questa
Case troppo spesso ripetuta étoile Istica mente
Si vuole rilevare che la non discriminazione su base su basi etniche religiose Ossezia ai voti il sesso non è disgiunta civile per la libertà di pensiero e dalla libertà della fame
Perché pietre però il valore di compente del concetto di diritti umani occorre guardare oltre l'indiscutibile correlazione
Fa un SPE dichiari anziché specifiche ognuna delle quali
A tante di difficile realizzazione
Il dato fondamentale dei diritti umani
Sta proprio nel loro essere universali
E si sono portabili inerente alla persona e non all'ordinamento e politico in cui la stessa persona viene a trovarsi e sono oppure degli irriducibili sta presentando una soglia minima anche se a noi
Essa può sembrare utopica
Il loro limite
E dato dalla definizione che vogliamo date del termine umano
Chi è
Un bando ha di per sé accesso a questi diritti o dunque perverso
E tuttavia
Essendo delitti ovvero
Potenziali rivendicazioni nei confronti di un soggetto obbligato asso disperati
Abbisognano poco più di un ordinamento politico rischiando altrimenti dischi meteo nel merito ma locale piuttosto che una giustizia effettiva
Quattro ter potremmo dire che i diritti umani anticipano e forse prefigurano l'ordinamento politico che lì che li dovrà garantire
Anche se oggi di tale ordinamento possiamo tracciare i contorni solo con grande difficoltà
Mentre le istituzioni della comunità internazionale dai tribunali penali alle Nazioni Unite
A
La ai molti comitati quel porsi al monitoraggio dei singoli tanti
E l'abrogano una normativa sempre più puntuale
Su cosa significa per esempio il divieto e la tortura quella o
Alla violenza sessuale la struttura istituzionale di questa stessa comunità
Si caratterizza per la sua frammentarietà la sua difficoltà di coordinamento ed in ultima analisi
Il suo scarso potere di azione diretta
Dei diritti umani si iscrive allora un universalismo normativo che stentiamo a tradurre in realtà
Ma ecco per del causa della loro del loro della loro esplicazione universalista
Che i loro fautori sono stati criticati siamo stati criticati devo ritirare in quanto portatori di valori occidentali
La trovi di un imperialismo culturale politico rinnovato
è una critica alle quali si possono dare molte risposte
Fra cui che oggi
Gli stava vicino che costruiscono una traiettoria ben più complessa di quella riassumibile in una semplificata vignetta coloniale
Oltre tutto attivisti dei diritti umani si trovano in tutte le parti del mondo ne conosco tantissimi personalmente
E spesso operano a grande rischio personale
Sarebbe davvero lesivo della loro dignità
Trattarli come se forse cornacchie te costui macchinette costruite ad arte megafoni destinati a ripetere semplicemente gli slogan
Tuttavia la critica che ci viene mossa hai il parcheggio di mettere in luce LEA l'ambivalente dell'azione e diritti umani e sovranità nazionale e sistema internazionale
Si può mio avviso si deve rispondere che i diritti umani sono diritti positivi il più delle volte iscritti in convenzioni sottoscritte dagli Stati regolate da accordi pattizi
Se uno Stato vi è soggetto e in larga misura perché liberamente accettato gli otto
Io
Pranzo e sottoscrivo questa argomentazione
Eppure
Non posso non vedere l'aspetto paradossale
Perché di fatto argomentando in questo modo sia ancora la legittimità dei diritti universali nel consenso che l'istanza cocchio in quanto sovrani perché il sovrano esprimono
Nonostante che il concetto di diritti umani prefiguri un sistema globale in cui la sovranità statale e limitata
Quanto quanto meno gli Stati sono obbligati a riconoscere questo insieme i diritti
E benché lo stesso concetto tentando attualizzate i diritti come sanno se non possa cosa di derivazione politica e niente in realtà proprio su questo che essi sono
Sono
Garantiti da convenzioni che sono il frutto di dinamiche istituzionali al centro delle quali certo ci sono gli Stati
Ed è da questa Siber queste stesse dinamiche istituzionali statali
Che la comunità internazionale deriva la propria capacità di incidenza non vi è confronto possibile ca ipoteche delle istituzioni internazionali che ben scarso
E quelli di quelle nazionali
Dal Tribunale penale
E caschi blu dell'ONU passando per l'Organizzazione mondiale della sanità come pure dalla Banca mondiale o dal Fondo monetario
Nulla è impossibile
Senza che gli Stati mettano a disposizione le risorse necessarie
Sul piano delle risorse fisiche e monetarie e forse sufficiente che alcuni Stati nel sicuri non le disponibilità
Ma nessun diritto umano può dirsi compiutamente realizzato o realizzabile senso non è stato integrato negli ordinamenti di tutti gli Stati
Sono così si potrà costruire quel contesto in cui del passate
Da un sistema politico all'altro come sempre più frequentemente c'è avviene il singolo non perda quella soglia minima che i diritti umani sono stati concepiti per garantire
La stessa Comunità internazionale che dei diritti umani si è fatta col Pontefice si ricorda quindi nella tenaglia che voglio dire nella forbice e là qualche ambivalenza
Nel suo essere non soltanto dipendente da
Ma anche espressione di
Un sistema che si basa su quegli stessi Stati che essa potrebbe a sua volta disciplinate
E disciplinati e non rispetto alle loro che le azioni internazionali cioè
A proposito della sostanza usuale diciamo
Degli accordi commerciali o di quello che normalmente costituisce il centro del diritto internazionale
Pensi rispetto
Alle loro relazioni interne al modo in cui essiccata no con loro che si trovano all'interno dello spazio giochi istituzionale
Se i diritti umani si configurano allora come un'ingerenza concordata basandosi su una somma talché di Stati consenzienti
Hanno valore soltanto in quanto
Si dimostrano capaci di fatto Conte all'opposizione e allora alle dissenso che purché di stabilimmo
Finché per fare un esempio concreto non sapremmo immaginate un modo per tramutare il rispetto della sovranità dell'Uganda in un'assicurazione che i gay non subiscano persecuzioni ed uccisioni
Non potremmo in realtà attive che i diritti umani hanno un potere reale
Avrà ancora ragione annate
Il diritto ad avere diritti dipende
Per vivere in uno Stato che già perse
Uno stato di diritto
La comunità internazionale deve in questa prospettiva liberarsi dell'ipoteca della sovranità nazionale
E però e su questo punto che vorrei insistere lo deve fare nel rispetto del diritto senza scivolate in un tutto totalitarismo che chi si chiederebbe di essere peggio che che quelli pur temibili
Che abbiamo già conosciuto
Hai totalitarismi si oppongono le libertà civili circoscritte da Terna parametri che permettono il rispetto reciproco e la convivenza sociale
Le libertà non si fondano però soltanto sulla mancanza di repressione
Es richiedono invece le condizioni affinché
Individui le persone possano realizzare la loro capacità chiesta ed Enzo getti attivi e pertanto
Cittadini
In questo senso i diritti la capacità di esprimersi l'accesso all'istruzione senza la quale tale capacitarsi mi inserisce la capacità di partecipate
Ancor più il sistema di governo non sono fini a se stesso bensì presupposti il società che conta che sanno congiungere libertà e democrazia
Tali società si costruiscono soltanto sul dialogo e proprio in quanto fondate su una cittadinanza attiva danno luogo al dialogo
La capacità di dialogare esige un senso disse
Identità sarà pure come è oggi spesso gli studiosi ripetono sui del multi clan nondimeno essa si fonda sulla capacità di collocarsi in un arco temporale
Immaginate un futuro individuale e collettivo partendo da un presente a sua volta comprensibile in relazione ad un passato in cui sappiamo quantomeno accogliete le tracce
Il problema del passato non è soltanto che chi non lo conosce e destinata a ripeterlo
E che sulla memoria di questo passato si fondano il nostro esserne il presente egli nostro proiettarci verso il futuro
E la memoria che vi informate le nostre scelte e a permettere l'articolazione delle nostre ragioni
Il silenzio della milizia dal luogo alla confusione e non alla convenzione all'isolamento e non all'integrazione alla non mia e non ad una società attiva
E per questo che dobbiamo
Che difendiamo e dobbiamo difendere come giustamente il collega diceva prima la libertà di stampa
L'ente l'accesso all'informazione
La condizione alla quale
La politica può farsi intelligenza quelli
Da
Ed è per questo anche voglio dirlo che il mestiere di giornalista in molti
In troppi hai richiamato totali
Giornalista Walter Tobagi ma Coppi sono caduti
E troppi continuano a credere
Oggi
Come è stato quindi qui ed è al corrente
Si fa e uno dei mestieri più pericolosi oggi che vi siano al mondo pasta pensate al destino di tanti giornalisti concussi nelle
Nelle ex africani
Le potremo anche molti individua che
E dovremmo ricordarci
Ma è anche per questo quindi che da molti anni si va affermando proprio per questa importanza della memoria e della conoscenza e della capacità di infiltrazione
Che da molti anni si va affermando nel novero dei diritti umani
Il diritto alla verità in base al quale lo Stato avrebbe una responsabilità precisa e adoperarsi affinché la verità anche se il plurale si possa conoscere
Tale diritto è la verità costituisce un aspetto essenziale della giustizia
Nessun dialogo
E possibile non solo assenso Curzi ed abusi si fanno norma ma anche se vi è la negazione Cinti ciò che il suo è stato o il rifiuto
Di indagare ed è per questo che i tribunali internazionali hanno spesso ribadito illecita
Di amnistia e volte perdonate che si è fatto artefice delle più gravi violazioni dei diritti umani
Memoria e giustizia si sostengono che ci fortemente
E sono a mio avviso inscindibile
Passo ora quindi con gratitudine la parola Luigi Ferrarella
Il quale in cottura conti giudici Caselli e Romanelli che con saggezza tenace e grande dedizione alla Repubblica
Scusa muovo ma
Veramente lo voglio riconoscere
Si sono adoperati e si continuano ad operare
Tenersi curante che non oscilla stimo
Canizie intollerabili ed amnistie inaccettabili
Ci sono poche cose più pertinenti che chiedere
A Giancarlo Caselli una riflessione sulla sua esperienza di contrasto alle organizzazioni terroristiche
Questo sia per una ragione generale si pronuncerà particolare nel giorno in cui qui onoriamo ricordiamo
Affettuosamente vogliamo essere vicini al Guido Carli
In generale perché Caselli insieme a
Un certo numero
Ma non tantissimi altri magistrati in Italia in quegli anni particolarmente in quell'anno per una serie di ragioni è stato il protagonista
Dell'attività che ha condotto allo smantellamento di un fenomeno
Che quell'anno solo quell'anno
Costo la vita quaranta persone in attentati singoli o conflitti a fuoco più gli ottantacinque dalla strage di Bologna
Un anno che rappresento il picco
Della sanguinosi tra
Dell'attività terroristiche
Complessivamente
Da Piazza Fontana loro esaurimento
Concretizzatosi in qualcosa come quindici mila
Atti di violenza politicamente motivati costati la vita quattrocentoventinove persone duemila feriti
Una situazione nella quale si usciva di casa la mattina e alla radio invece delle notizie normali si sentiva il bollettino di chi era stato ferito gambizzato peggio ucciso la mattina
Magistrati politici poliziotti carabinieri giornalisti dirigenti di impresa guardie carcerarie
Anche persone completamente fuori da questi circuito a Torino Caselli ricorderà un barista che fu erroneamente ucciso perché erroneamente ritenuto
Un informatore della polizia
A Milano uno studente che rimase in un conflitto a fuoco del tutto casualmente
Ebbene
Questa la ragione in generale perché lui affatto molto di quello che è servito a fermare questa situazione ma la regina particolare perché in quel mille novecentottanta
Galli e il giudice istruttore a Milano Caselli il giudice istruttore a Torino tutti e due lavorano sul terrorismo si conoscono
Proprio in quel periodo Caselli comincia credo proprio in quei giorni ad avere per le mani quella che sarà poi la chiave di una delle maggiori ristrutturazioni delle organizzazioni terroristiche la collaborazione di Patrizio Pecci
Poi perché
Toccherà a Caselli coordinare l'inchiesta sull'assassinio di Galli e poi mi permetto di dire anche perché
Toccherà Caselli quando comincerà la sua attività o che voi conoscete molto intensa anche sostegno culturale per esempio con associazioni
Conti sostegno
Sia alla diffusione nelle scuole sia la diffusione nella società delle idee che hanno insieme alle strategie di indagine consentito dibattere terrorismo toccherà proprio lui incontrare
Alcune delle persone che avevano ucciso Galli
E che poi per ragioni di normative di cosa erano andati in semilibertà in parte avevano ripreso un percorso diverso
E allora chiedo caselli di fare questa
Ricostruzione per noi della sua esperienza sia generale sia particolare ovviamente dei rapporti con Galli a partire da due cose anche qui una grande è una
Piccola affettuosa quella grande
L'idea contenuta nel volantino di rivendicazione
Che indicava la ragione per cui Galli che era percepito come
Un obiettivo
Perché appartenente se non ricordo male espressione era la frazione riformista della magistratura che sostanzialmente
Faceva funzionare la giustizia era un agente di efficienza della giustizia
Invece in piccolo volevo chiedere una curiosità proprio del tutto banale se suo figlio ancora un certo fumetto
Su
Innanzitutto volevo
Ringrazia
Senza
Formule
Precostituite
Chi ha organizzato questa iniziativa
L'università
Il teatro
I familiari di Guido Galli
Signora modo particolarissimo
Che l'iniziativa hanno sostenuto
Poi voglio ringraziare
Senza fare graduatorie soprattutto voi presenti
Perché per essersi avete dovuto superare come dire alcune difficoltà
E
Essere qui nonostante queste ripeto chiamiamole così difficoltà
Che si materializzano
In alcune presenze
Di persone che avrebbero voluto che questa iniziativa si svolgesse
Essere qui ciononostante lasciatemelo dire
è sicuramente a mio avviso il modo più significativo
Per ricordare
Guido Galli allora il mio ringraziamento
Non è soltanto l'ho detto ma lo ripeto formale e un ringraziamento davvero
Porto sentito di cuore a ciascuno di voi
Spesso si è parlato
Il partito dei giudici oggi se ne parla un po'meno male
Questa cosa un po'entrata nel circuito forza di ripeterla ripeterla ripeterlo ancora
Formula provocatoria
Che non ha a mio modo di vedere nessunissimo aggancio con la realtà
Ma
E il paradosso è che
Che un partito dei giudici esiste davvero
Ma nell'accezione di uno storico siciliano Salvatore Lupo
Secondo cui cito testualmente un suo scritto
E attraverso l'impegno di alcuni
E purtroppo il martirio di altri
Che l'idea del partito dei giudici prende forma
Nasce dalla sorpresa
Che in un'Italia senza senso della patria dello Stato ci siano funzionare disposti a morire per il loro dovere
Per questa patria e per questo stato
Ad ogni funerale
Ad ogni commemorazione
Prende forma l'idea
Di per sé contraddittoria
Dei magistrati come
Rivoluzionari
Perché
In quanto portatori di legalità
Vi è stato rivoluzionario
Nasce su
Che si può ricavare dello spirito di gruppo
Perché è portatore di legalità
A livelli davvero
Di grande
Eccellenza
Viviamo in un Paese nel quale agli occhi dei cittadini lo Stato
Si manifestasse non soltanto quantomeno prevalentemente
Con i volti poco presentabili di alcuni personaggi eccellenti
Che con il malaffare accettano di convivere
Hanno scelto Avoltri convivere o peggio ancora
Grazie al malaffare hanno costruito carriere fortune
Magistrati vittime di violenza terroristica o mafiosa
Come Guido Galli
Ci sono purtroppo molti l'elenco che ricomprende tutti lunghissimo
Tutti
Sono stati straordinari creatori di credibilità
Dissenso dello Stato
Di rispettabilità
Perché operando come hanno operato in lizza
E sacrificandosi fino alla morte
Hanno
Come dire restituito lo Stato alla gente
Ed è grazie a uomini come loro a uomini come Guido Galli
Che
Nella storia di questo Paese lo Stato
Ha cominciato a presentarsi agli occhi dei cittadini con un volto credibile
Nel quale è possibile identificarsi
Per cui acquista senso non è soltanto una frase fatta dire
Lo Stato siamo noi
L'Italia
Materializzato interpretato realizzato tutte queste cose misura ripeto eccellente
Straordinari
Con un riconoscimento al riguardo assolutamente unanime
Una colpa tutto ciò assolutamente intollerabile
Per i terroristi
Che perciò l'hanno figli ha finalmente ucciso
A loro modo
Nell'ottica criminale hanno accolto tutto ciò che ho cercato di dire perché accusa Guido Carli
Di essere pericoloso e quindi
Di dover essere conseguentemente eliminato Ahronoth criminale perché in grado di restituire credibilità efficienza allo Stato
Non come loro pensavano sicuramente
Maniera tutt'affatto diversa se non lo porta
Ma
Era riconoscere agrario di qualità
C'erano sicuramente non volevano riconosce le Marche
Paradossalmente nel più perverso tragico terribile
Spietato dei molti hanno finito per
Riconosce
Torino storico quello del via Ferro secolo di prima linea
è stato sconfitto
Revocare quegli anni
Può facilmente
Portare a sconfinare all'assentare quanto meno
Qualcosa di similare due cinismo
Parlare
Dell'antiterrorismo di quegli anni in termine
Dico di epopea ma molto
Come dire
Vi ricordo evocativo reduce stico appunto
Sarebbe profondamente sbagliato
Perché
Furono anni anche di isolamento
Di ostacoli
Non sempre
Facili da superare di incomprensioni profonde
Per esempio
Terrorismo nasce
Nei primi anni Settanta
Oramai sono passati anni qualcosa come una quindicina d'anni
Nella stagione che stiamo rievocando
Beh così o se volete la magistratura
Che ha delle responsabilità anche né con
Altri magistrati istituzionali non se ne era mai occupato
E dire che purtroppo
Tanti tanti si magistrati erano che erano già stati o sequestrati o uccisi
Comincia consigliere del magistrato occuparsi di questi problemi si sveglia per così dire
Quando che non ci sono anche pace
Vicepresidente necessaria
Ma si sente in una maniera molto strana
Toccando i locali a me
Fare insieme
Un viaggio
Che ha dell'incredibile del kafkiano
Galli non aveva la scorta
Io ce l'avevo
Ma mi viene sostanzialmente ordinato
Di fare questo viaggio senza scorza
Biagio clandestino
Cercando di dribblare tutto e tutti arrivando nottetempo personale due di notte in una stazione
Non tra le più importanti dell'Emilia-Romagna
Dove non c'era più neanche un taxi e non c'è nessun ovviamente che si aspettasse
E in qualche modo molto rocambolesco siamo arrivati
Nella casa di campagna
Dell'autorevole componente nel Consiglio della magistratura che lì quella carta aveva riunito altri consiglieri del CSM sia per la prima volta
A mia memoria ma sono sicuro che la mia memoria questa volta affrontato a livello istituzionale il problema del terrorismo il polo dei magistrati che questo
Finora dovevano affrontare
Non tre non tanto della sicurezza quanto piuttosto dell'organizzazione del loro lavoro del supporto del Consiglio superiore al settore avrebbe potuto offrire
Ed è la volta che rientrando a casa ci troviamo Guido Galli a Dio
Nella stazione di Bologna in un treno che era ancora in formazione neppure accese ancora le luci all'interno dei valori e io credo
Non sapevo se raccontarlo ancora perché l'ho raccontato tante volte ed è un ricordo
Molto prezioso che mi porto dentro parlarne troppo potrebbe un pochino valutarlo ma
Mi sia il portato
Ed è mentre siamo sul treno al buio in attesa che questo treno sia davvero formato che possa poi partire per Milano
Che lo vedo estrarre dalla sua borsa
Nei fumetti Sinopoli no
E prova a prendere un po'in giro
Roma come un intellettuale così raffinato sofisticato
Un maestro di diritto come te che legge queste cosucce ero sereno sereno come era sempre che risponde
Che vi leggo anch'io ma soprattutto c'è un patto con i miei figli che tutte le volte che faccio un viaggio devo tornare
Con l'Umbria volume di fumetti di questo tipo
è la mia battuta molto molto stupita va be allora con i tuoi figli hanno finito di leggerle per favore passate che anch'io ho due figli
Detto per ridere detto per scherzare una banalità anche un po'stupita ma quando pochi giorni dopo
Arrivo a Milano e vado nel suo studio a Palazzo di Giustizia perché dovevamo discutere e confrontare
Scambiarci alcune carte sul suo tavolo
Con un bel pacchetto e tanto di fiocco c'era
Un certo numero di questi prometti di ieri moltissime e me li ha dati con semplicità dicendo questi sono aperti i consiglieri
Non credo che siano conservati perché per i miei figli era un bel ricordo ma non lo era stato fatto per me e non ho mai avuto il coraggio di espropriare ieri e quindi
Ma
Il ricordo credetemi e ancora struggente
Prima
Riunione organizzata dal CSM su questo versante prima ma
Per quanto ricordo unica
Non ne seguirono altre eppure il terrorismo stava Inter versando
Con quei numeri con quelle strategie che sono state appena ricordate
E
Offrire un supporto offrire una cornice istituzionale
Agli incontri
Tra magistrati inquirenti all'epoca pubblici ministeri e giudici istruttori sostanzialmente si faceva lo stesso lavoro impegnati in varie città d'Italia sul lasciate dell'antiterrorismo sarebbe stato importante
Quanto meno per fronteggiare rizzare respingere l'accusa che è stata formulata anche autorevolmente
Che i magistrati inquirenti riunendosi spontaneamente volontariamente in maniera assolutamente per così dire artigianale autoreferenziale l'idea fu di Emilio Alessandrini e tutti la pratica popoli volentieri
Fu orto regolamento è sostenuto che in questo modo si stava creando una sorta di tribunale speciale
Violando le norme dell'ordinamento giudiziario e non so quale dal Regolamento e via seguitando e confondendo un coordinamento che era soltanto di carattere amministrativo con
Un'integrazione a livello
Il giudiziario addirittura giurisprudenziale che assolutamente non c'era e mai avrebbe potuto esserci
La riflessione che vi è stato chiesto di fare
Riguarda la mia esperienza in quegli anni
La prima cosa che mi ha fatto di dire la dico sempre non possono ripeterla anche in questa occasione
E che il crimine organizzato si tratti di terrorismo si tratti di mafia qui parliamo di terrorismo
Ci sono quantomeno delle probabilità ma forti probabilità di venirne a capo
Ci si mettono in campo
Due criteri di intervento che sono specializzazione centralizzazione
Specializzazione agli operatori che
Fanno questo lavoro devono fare questo lavoro soltanto questo lavoro il molo appunto da specializzarsi sempre di più capirne sempre di più
Affinare sempre di più la loro sensibilità approfondire sempre più le loro conoscenze avere in mano gli strumenti per entrare sempre più dentro queste realtà
In modo se le cose vanno nel senso giusto da poterle disarticolare dall'interno quindi maniera
Più dirompente che non lavorano soltanto
Di fuori sulla superficie
Specializzazione nel contempo centralizzazione tutti i dati
Razzini al problema che si sta affrontando siano fatti confluire e in un unico motore di raccolta
Perché per quanto possibile non sfugga a nulla
Perché se si sa tutto e tutto viene
Concentrato e una banca dati
Ecco che una pista indagine già terza può avere
Degli impulsi degli elementi attraverso cui
Può
Ricevere uno sviluppo ulteriore magari decisivo oppure una pista che altrimenti non sarebbe stata aperta conoscendo tutti gli elementi articolandole collegati tra loro può essere avviata e portare magari risultati
E altrimenti non ci sarebbero stati
Questi criteri e le forze dell'ordine impegnate sul versante dell'antiterrorismo
L'antiterrorismo storico naturalmente di cui sto parlando perché questa è la stagione che ho vissuto
Compito grande gli altri magistrati
Forse dell'ordine impegnate su questo versante il criterio che la specializzazione della centralizzazione lo hanno praticato fin da subito
Quando viene sequestrato
Siamo nemmeno a centosettantaquattro a Genova e magistrato soci i carabinieri
Da un lato e la Polizia di Stato dall'altro
Sapete che le polizie d'Italia sono tante ecco qualche volta sono anche come dire in concorrenza fra loro I tempi erano concorrenza abbastanza
Diciamo così tesa oggi grazie al cielo a me sembra la concorrenza è assai meno ostile una concorrenza ancora
Esistente ma fisiologica senza più punte di un certo tipo
Non li speciali diretti di fatto nel caso dei Carabinieri Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa
E nel caso la Polizia di Stato dal questore Emilio Santillo mettono in campo
La specializzazione gli uomini di questi nuclei faccio tanto questo esclusivamente questo
E la centralizzazione perché raccolgono tutti i dati interessanti
In ogni parte d'Italia non hanno i vincoli di questo o quell'altra provincia per intenderci possono spaziare ovunque ovunque ci siano delle probabilità delle opportunità di raccogliere dati che poi verranno fatte confluire
Tutti quanti al centro nell'unico motore di raccolta
Le cose funzionano
Funzionano bene
Vengono arrestati praticamente tutti i capi storici delle Brigate Rosse
E vengo a volte ci francese tutti i delitti fino a quel momento commesse siamo nel settantacinque settantasei ma
La mia esperienza
Mi impedisce di
Non ricordare anche questo profilo
Ci vedono esperienza monca quello che sto raccontarli
Un bel giorno c'era Dalla Chiesa viene proprio da me
E mi dice
Introduce una frase che è lì per lì mi stupisce
UDC giudice secondo lei noi
Si riferiva il Nucleo speciale abbiamo lavorato bene
Io guardo post-conflitto
Non nascondo la mia detti contrari seguire questo ragionamento
E comunque gli rispondo certo che sì generale lo sa benissimo il concetto che abbiamo che ho personalmente
Di lei e del vostro lavoro
E lo la generale
Prosegue
E mi dice allora signori pensate che abbiamo lavorato bene
Guardate che stanno per ristrutturarsi non so quale parlo adoperato era forse la parola più pesante più più esplicita
E fate qualcosa
Perché deve esserci ristrutturano come hanno intenzione di fare
Questo strumento che secondo voi ha funzionato
Merita un giudizio positivo sparisce
Comunico quanto generale mi ha detto
Ai miei
Infatti
Consigliere istruttore calarsi e
Do Luca cioè che allora era Sostituto Procuratore Generale avendo la procura generale avvocato richiesta soci ma era caramente colui che ne
Ha tenuto per mano in questa inchiesta che mi ha insegnato tutto quello che è stato molto più esperto anziano deve sapeva e quindi
Era
Nel senso pieno un mio maestro
Discutiamo anche con altri magistrati e la conclusione è questa
Stanno per commettere un errore clamoroso
E che non usciamo giudiziaria
Non possiamo interferire con una decisione che è del potere esecutivo
Non abbiamo le Titone ruolo per farlo siamo stati slitti
Dopodiché ristrutturati nuclei e
Constatato un arretramento
Rispetto al livello raggiunto nel contrasto dalla criminalità terroristica
Abbiamo tratto delle prime conclusioni e prego di credere che a partire da quel momento io personalmente e tanti altri miei colleghi zitti
Non siamo più stati anche quando
Determinate decisioni questioni erano soprattutto di competenza di altri poteri dello Stato rispetto a quello giudiziaria
Questi valori
Fondanti
Di un contrasto efficace elettronica organizzata anche terroristica specializzazione centralizzazione saranno lo sapete tutti loro ricordano recuperati soltanto dopo
La strage nella scorsa di Aldo Moro la prigionia lunga
Dell'onorevole Moro e
E il suo
Assassinio
Di nuovo nucleo speciale questa volta interforze carabinieri e polizia e
Guardia di finanza diretto
Dalla generale Carlo Alberto tra Chiesa recuperato anche lui insieme i valori fondanti della sua
Opera
O per la sua e dei suoi uomini
Ma
Apro un altro breve capito
E specializzazione sul piano
Degli operatori
Un parametro positivo
Allo stesso modo è positiva
La specializzazione
Sul versante legislativo
Dove per specializzazione sul versante legislativo intendo
Leggi norme
E non siano
Generiche contenitori un popolo e per tutto va
Precetti previsioni di legge calibrate sulla specificità
Del problema da affrontare che lo conoscano
In maniera specialistica e conseguentemente
Esprimano una norma specialistica anch'essa
Il problema grosso
Perché quando si comincia
A doverci occupare
Di reati commessi
Da questo o quell'altro che l'azione terroristica Brigate Rosse in modo particolare all'inizio poi anche prima linea e poi fare altre sigle
La norma del Codice penale applicata
L'unica applicabile allora è un articolo trecentosei del Codice penale la banda armata
Ma io lo ricordo benissimo
Perché allora non ancora per così dire fresco di studi
Ma forse qualcun altro che ha studiato come me sull'Antolisei a Torino il testo
Dei miei anni universitarie relatori sei
Qualcuno come mi ricordo benissimo che la Turchia di cui liquidava
Nella parte speciale
L'articolo trecentosei con due mila due
Dicendo questo è un reato completamente obsoleto
Che non può più trovare nessunissima applicazione dei fatti era stato pensato
Semmai per il brigantaggio e quindi non non non vale la pena perderci tempo anche soltanto con una disamina cresciuto di queste due righe in cui vi dico che in un senso
Questo è lo strumento che abbiamo dovuto impiegare perché l'unico che l'ordinamento metteva allora a disposizione
E quindi si è voluto tutto uno sforzo di elaborazione adattamento
Giurisprudenziale della giurisprudenza di merito ovviamente nelle prime battute per arrivare a pronunce di Cassazione devono passare ancora tanti ma tanti ma tanti di quegli anni
E in modo da
Specializzare una norma genericissimo ma
Un contenitore privo di riferimenti in qualche modo mirate sulla realtà con la quale sceglieva così veramente misurare modo da avere attraverso l'operazione giurisprudenziale una specializzazione di questa norma che di specialistico non aveva nulla
E poi
Farò un unico esempio la constatazione
Che quanto più enorme venivano pensate con riferimento alla specifica effettiva realtà e questi problemi tanto più funzionava
L'esempio più evidente a mio giudizio è questo che un certo punto
Si scopre che la nuova tecnica di approvvigionamento del gas degli alloggi dei cosiddetti corpi da parte dei terroristi
Non è più comprare congrua
Oggi sono davanti al notaio autentico ma con un documento falsificato
Per quanto riguarda i dati anagrafici ma la firma era quella della brigatista che si presenta
Si scopre un certo punto che il metodo è cambiato e che
Preferiscono ormai affittare alloggi magari
L'inquilino è un prestanome
Da
Padroni di casa ignari di tutto quello che nel loro alloggio conterrà
Quando si scopre che questo è il merito il metodo nuovo ecco la normativa che dice il padrone di casa all'obbligo di denunziare segnalare non so bene come
Prevedesse come termine la legge l'inquilino nome e cognome Nicolino stessi B io tutti quanti
Chi come me
Dovevano giudicare ex ante prima ancora della sua applicazione questa norma
Non dico che ci siano messi a ridere ma
Poco c'è mancato genovesi riempiranno stanze sostanze e questo con la questura di scartoffie che mai nessuno esaminerà allora
La selezione attraverso calcolatori elettronici ancora non esisteva
La norma assolutamente inutile
Noi inutile nella percezione dei terroristi
Quali sicuramente sopra voluta vanno le capacità dello Stato ma sopravvalutate un sopravalutata hanno ritenuto che ci fosse una minaccia molto Silvio cioè per quanto riguardava la compattezza loro sicurezza
Come organizzazione e hanno
Abbandonato tutte le basi che avevano accettato
E soprattutto hanno dovuto fermarsi farmaci vuol dire che
Un rallentamento per quanto riguarda gli attentati per buoni sei mesi ecco una norma pensionata sulla realtà che era emersa
Del
Modo concreto di approvvigionamento dei
Conti funzione nel senso che devono cambiare ancora una volta al sistema e quindi erogazione viene rallentata sospese naturalmente
Sul versante della specializzazione dalla norma la norma più specialistica è
Quella sulla collaborazione di giustizia sul pentitismo
Ma qui c'è un particolare che non può essere
Non ricorda anche se di solito che non si è occupato a tempo pieno di questi problemi stanno ci dentro lo dimentica
Ed è che
Tutti ma proprio tutti
I pentimenti tutte ma proprio tutte le collaborazione sul versante
Del terrorismo sono tenute prima dell'approvazione della legge di favore per e trentine
E sono in crisi non ci credono più e quindi una volta arrestati facilmente scelgono
La via della riduzione del danno usiamo questa espressione assolutamente impropria e magari persino infelice
Ma per quanto riguarda un trattamento di favore anche a fronte di
Contributi eccezionali
Allo soltanto una speranza una prospettiva che poi si realizzerà ma nel momento in cui si intento nel momento in cui si collaborano ancora nulla di concreto nulla di nero su bianco
E però è chiaro che
La norma che favorisce
I pentimenti che anche soltanto in prospettiva
Perché si spera che questa norma arriverà incentiva le collaborazioni è fondamentale e importante
Perché il crimine organizzato uguale associazione segreta
E piaccia o non piace puro piacere perché entravano in gioco considerazioni di carattere etico cose molto difficili da digerire a volte se non sempre
Piaccia o non piaccia
Per combattere efficacemente il crimine organizzato basato sul segreto
I segreti bisogna conoscere per conoscere ci vuole qualcuno che te li l'accordo etilico raccontare piaccia o non piaccia la realtà senza cinismo realisticamente è questa telefona contumace tanto che è stato un terrorista mafioso
Ed essendo stato terrorista mafioso commettendo
Chissà quanti e chissà quali orribili delitti come terrorista o come mafioso segreti per lui non esistevano e quindi raccontandoci la sua storia ti offre la password il grimaldello per entrare dentro che altrimenti non avresti
Ci sarà poi un'altra legge
Mirata sulla specificità un'altra legge per così dire specialistica
Ed è quella sulla dissociazione
Che prende atto della crisi ormai dilagante della difficoltà però di alcuni
Terroristi di denunziare i propri ex sodali
E lo acconsente con una generosità che è stata molto criticata e che ancora oggi potrebbe essere
Utilizzata come metodi valutazione di quel periodo di questa legge
Bastava
Scrivere
La propria firma sciolto doveri recenti dissocio essi avevano degli sconti di pena piuttosto significati
Lo dico perché molte volte si è imboccata
E magari qualcuno lo fa ancora oggi anche se non sono più aggiornatissimo lo farà domani un'amnistia per chiudere il capitolo dell'amnistia c'è stata
Se non è una stia questa che concede forbita degli sconti di pena forti sconti di pena puramente e semplicemente dichiarando mi dissocio non ne voglio più sapere ecco
Certo tecnicamente non è un'amnistia ma di fatto qualcosa che molto lì assomigliamo
Mi avvio a conclusione vi chiedo scusa
Sì oltrepassato un po'i limiti di tempo che avevo concordato
La specializzazione
Il parametro
L'intervento
Costruito sulla specializzazione ha riguardato anche
L'organizzazione del lavoro quando sono nati i primi pure
Le inchieste
Le hanno fatte molti Pubblici Ministeri ma una certa fase ancor più dei pubblici ministeri giudice istruttore io ero giudice istruttore Galliera giudice istruttore
Falcone Borsellino sul versante antimafia erano giudici struzzo
Per definizione giudice istruttore magistrato burocratico
Che lavora da solo assoluta
Autonomia
Senza collegialità con niente e con nessuno
Ad un certo punto si formano i turchi
Quando si formano i turchi
Quando le Brigate Rosse genocidio
Procuratore generale Coco e di volere la sua scorta Saponaro Deiana
Come rappresaglia per la mancata liberazione di alcuni detenuti in campo risorse
Così come aveva ordinato la Corte d'Assise di Genova
A Coco si era abbia rifiutato
Dalla discussione a questo provvedimento perché l'aveva considerato abnorme aveva considerato
E messo sotto ricatto verrà considerato nullo
Due anni dopo le private Rossi lo uccidono per la prima
E il processo la Cassazione lo assegna
A Torino la copia dei territori non nasce anche stato detto da produce dalla Cassazione source poi Coco e poi Gallipoli Alessandrini
Quando arriva
Sul mio tavolo perché io ero che il giudice che
Aveva già alcuni processi Brigate Rosse
Il caso dell'omicidio
I concorsi Saponara e Deiana il consigliere istruttore il mio dirigente mi chiama il suo ufficio dice cose di questo processo lo fai anche questa volta Toma non più da solo
Consigliere perché
Discorso che mi fa e assai più sofisticato che quello che farò io ma la sostanza era questa perché le Brigate Rosse ha cominciato ad uccidere noi abbiamo solo compito una sola responsabilità che quella di farle definirli processi che ci sono assegnate
Se siete in treno ammazzerà uno gli altri due o possono finire il processo c'è tutta solo un altro da solo questa eventualità in caso di
Attacco terroristico escluso
E allora ecco il primo turno
Che oltre al sottoscritto comprende collega
Di norma gli oneri fece poi diventerà precedente era se se ne parla fallimentare di Torino e una allora collega poi uomo politico di nome Luciano Violante
Può essere
Opportuno ricordare che
L'escamotage ma non un escamotage
L'appiglio se se volete tecnico-giuridico ineccepibile ha retto mille volte in Cassazione riscontro la verifica della Cassazione
Che il Consigliere cara si sia inventato per formare il pool giudice monocratico che lavora sostanzialmente in collegio con altri
E l'articolo diciassette un articolo del Codice sia pure
Nelle norme di attuazione del Codice di procedura penale di allora siamo prima dall'ottantanove prima del Codice vigente
Articolo che diceva che il consigliere istruttore capoufficio poteva assegnare a sé tutti i processi che riteneva opportuno auto assegnarsi con possibilità però di delegare
Uno o più magistrati nel suo ufficio uno più giudice istruttore per il compimento di singoli atti di indagine
Il giudice istruttore poteva compiere barra d reca individualmente o
In Puglia appunto con gli altri così nascono i primi pour va anche qui è una soluzione artigianale era una soluzione cara
Il supporto
Di una norma del Codice che non ha neanche un supporto di una discussione all'interno del CSM che avesse in qualche modo avvalorato arriverà poi sostenere la Cassazione era
Prima
Le difficoltà naturalmente era alla lana paura magari tecnico-giuridica che questa soluzione non reggesse poteva esserci
Due note
Finali
E l'inchiesta
Tra l'attività l'omicidio di nero cioè degli enti locali lo abbiamo già detto
La Cassazione
Rassegna li assegna a Torino
Quando
Ho un ricordo per quanto riguarda
L'istruttoria relativa
Guido Galli
Singolare
Ed è questo
Stiamo interrogando eravamo due forse anche qualcosa di più c'era anche qualche collega milanese che per motivi di collegamento ogni tanto
Assisteva come convitato di pietra agli interrogatori
Agli atti istruttori
E ci riferivamo i compiti tra magistrati torinesi oggetto Cavour oggi tra l'altro quel giorno trovo interrogando una ragazza e una giovane donna
Fortemente indiziato era partecipato all'omicidio
Sia pure comma
Compiti di carattere logistico
Supporto organizzativo logistico
Io mi ero preparato
Molto e aveva una scaletta molto articolata molto concentrica di domande oltretutto
E ne stiamo facendo una dopo l'altro e magari ne ripetevo molte le domande che hanno già fatto finché un mio collega
Bravissimo collega fa arrivare un lettino dicendo Giancarlo smettila perché
Non riusciamo a fare niente basta stiamo perdendo tempo in quel preciso momento questa ragazza recita
Che la contabilità tutto ciò che sapeva dando
Una svolta alle nostre indagini che poi
Si rivelerà assolutamente decisiva
Un altro ricordo importante Terme
Doloroso
Quando
PC decide
E cominciare a collaborare in una prima fase lo fa
Parlando soltanto con i carabinieri poi parlerà anche con noi
Formalizzando la sua collaborazione
Che ieri hanno ripetuti colloqui colui autorizzati da noi nel carcere di Cuneo
Finché comincia
Come dire
Ad intuire sì
Ecco la concorrenza non tanto fra
Corpi di polizia giudiziaria
Ma fra
Polizia giudiziaria e
Al trentinità diciamo così probabilmente servizi
Comincia a serpeggiare comincia ad intravedersi così ci viene detto
è una certa quale intenzione di
Qualcuna di queste entità dimettersi Di Mezza
Di gestire in una maniera che probabilmente sarebbe risultata piuttosto anomala PC che già gli era
Sotto gestione tecnica controllata dalla magistratura concordata con la magistratura
Da parte dei carabinieri
E diciannove marzo
Per il giorno in cui
Giorno in cui viene ucciso purtroppo Guido Galli
Io ricordo che quel giorno abbiamo dovuto fare
Non so più quante cose
In sostanza
Non aveva avuto un minuto da dedicare a
A questo amico scomparso riesco ad arrivare a Milano soltanto nel Corano
Sono state lunare due non ricordo più
Palazzo di Giustizia ovviamente s'
Spettrale totalmente
Deserto se noi i due colleghi
Che facevano compagnia in toga
Guido Galli
Mi avvicino anch'io per
C'è un tarlo come si può in questi casi
E poi escono palazzo di giustizia
Cento
La scalinata e al Fondo scalinata troncone lo i carabinieri che mi diceva che se ne vuole subito parlare
La cosa importante delle per cortesia subito Venere eccetera eccetera sono state le lettere
Retaggio degli di notte li condanniamo
E alla Chiesa mi esplicita maggiormente questo chiamiamolo rischio di interferenza torno a Torino
Praticamente buttato giù dal letto tutti i miei colleghi dicendo sta succedendo questo si decide veramente interferire Pecci da Cuneo
Carcere in cui era ancora detenuto al carcere di Torino
Così come dire
Bypassando qui tentativi di interferenza che forse avrebbero vanificato il lavoro che i carabinieri stavano
Svolgendo e che ha prodotto poi i risultati che sappiamo PC che poi trascina con sé sandalo Racco calciparina di pentiti idrica feroce di prima linea
Una disarticolazione completa praticamente di queste due formazioni terroristici
Ecco e ricordo di Guido Galli è legato anche
A questa
Decisione che è stata presa provvidenzialmente e che ha forse salvato l'inchiesta e Guido Carli
Io lo associo
A questa decisione
Mi sembrano retorico anche un po'un po'infantile ma
Un motivo in più per ricordarlo con gratitudine con grande affetto con grande stima grazie
Tanto se ci sono domande
Su questi due
Intensi per ragioni diverse riflessioni volentieri
E invece mente ci pensate procuratore Romanelli
Quando c'è un magistrato molto bravo
Viene ricordato
Perché ti tutti riconoscono nel vostro ambiente valore lo spessore delle persone tanto più quando a maggior ragione sono magistrati che
A motivo del proprio lavoro hanno pagato con la ditta il proprio impegno
Però è anche vero che
Quanto sia
Magari così un po'dirlo effettivamente Galli è un po'un caso a parte
Sono trentaquattro anni
Ma qui non è retorica effettivamente sembra
Molto più vicino al presente
è davvero rimasto un po'una bussola
Anche perché siccome persino quelli della vostra generazione forse troviamo credo voi non avete fatto in tempo mai al lavorare assieme
Io mi sono sempre chiesto un Paul perché devo dire che negli anni
Ho avuto ogni tanto degli sprazzi che dava delle spiegazioni capitavano sempre trovare ancora dei vecchi cancellieri o segretarie che o si fa regali c'è una cari dottor Galli quello che salutava sempre per primo
Capitava di parlare con magistrati in mente un adesso che
è uno bravissimo che oggi dirige un ufficio giudiziario importante del nord Italia
Che mi racconta la semplice aiutati quando l'ho conosciuto mi sono sentito una nullità perché un giorno Boussaidi nel suo ufficio
E lui aveva tutto questo tavolo pieno di oggetti stranissimi x anni egli e così facendo negli sai suo finito di fare
Un'inchiesta sto controllando che ci siano tutti gli oggetti che risultano nei verbali di sequestro
E questo magistrato mi raccontava che poi all'Aula l'ha detto anche in altre occasioni lo dicevo io mi sono sentito maturità perché non solo non avevo mai visto nessun no che lo faceva ma io non l'avevo mai fatto perché per noi ovviamente c'è il verbale nessuno va a vedere veramente se poi dov'è andato a finire
Allora chiedo Romanelli che cos'è che
Fax sentire così presente vicino a distanza di tanti anni impianti sia nel vostro ambiente di
Magistrati giuristi sia a maggior ragione in università al punto tale che l'Università di incidere d'ora in avanti ogni anno di fare di incardinare un la giornata di riflessione sulla giustizia nel giorno della morte di grande
Ma vediamo se riesco anche a rispondere a questa domanda di di Luigi Ferrarella che non era del tutto tesa
Io faccio poche poche riflessioni perché penso che andiamo a finire
Vorrei veramente soltanto fare da passaggio per quello che permette comunque
Il momento penso più bello di questa
Bella giornata di ricordo che credo che non rivelare niente di segreto ma è il conferimento di una tessera onoraria
Dell'università statale di Milano alla moglie di Guido Galli e la signora bianca quindi vorrei proprio fare soltanto
Il passaggio su questo momento che poi verrà
Diciamo gestito dal Rettore
Ecco però per arrivare anche a quello che mi chiede Ferrarella che profondamente giusto vorrei però portare anche
Un ringraziamento da parte
Dei magistrati di Milano per quel che può valere da chi oggi ha comunque la responsabilità del gruppo di lavoro che si occupa di terrorismo all'università
Perché io credo che questa sia stata per noi una bella iniziativa
Perché sappiamo tutti che non è la prima volta
Che l'università ricorda Guido Carli ci sono state delle occasioni recenti belle
Questa è un'iniziativa secondo me particolare forse l'arrivo alla domanda la risposta ecco perché oggi è il diciannove di marzo quindi è la ricorrenza dell'omicidio
E c'è la decisione
Quindi un pensiero di creare
Una giornata sulla giustizia avvalere nel corso degli anni nel nome di Guido Carli
E così si è scelto di fare un percorso che durerà questo impegno che ha preso anche adesso il Rettore questa giornata e dedicata a una persona una figura e cioè dedicata arguito manca
E quindi
Non è almeno per quello che posso capire io
Soltanto un momento di ricordo che già importante come diciamo sempre in tutte le occasioni in cui ci capita di personale ma è un passato che viene
Attualizzato
Che diventa
Lo strumento per conoscere per imparare
Per rinnovare l'impegno
E tutto questo viene fatto muovendo da una figura che quella di Guido Carli
Io credo che non sia poco e credo che sia profondamente ingiusto e questo l'aspetto che è piaciuto a me
Tanto e che credo sia piaciuto anche ai suoi familiari
Ecco non faccio alcune riflessioni che arrivo però come è giusto anche la risposta
Una piccolissima annotazione personale io non ho mai conosciuto Guido Carli né come studente universitario perché ho studiato Pavia non sono studente della università statale non sono studenti universitari di locali
Né come magistrato perché sono in un'altra
Generazione che sono molto più vicino
Hai citato
Alla fine grande Alessandra casta
E quindi non ho e non posso avviare ricordi direi che c'è dal punto di vista personale un piccolissimo filo rosso che racconto proprio in un minuto e poi passo del riflessioni ecco io quando ho svolto quando ho cominciato il mio tirocinio
Ho svolto la Procura di Milano dar mando Spataro
Non l'ho scelto io è capitato come capita ai giovani magistrati quindi mi sono trovato nel mille novecentottantasei a fare il mio periodo di formazione alla Procura da Armando Spataro che come
Molti qui sanno era un allievo diciamo di Guido destato un po'in un suo
Nel grande entrante amico
E e quindi abbiamo
Parlato tante volte di tante cose e senza fare troppi ricordi abbiamo parlato sicuramente di quel periodo e di quegli anni
E poi proprio alla fine del mio periodo di tirocinio è venuto a fare il suo periodo di tirocinio da Armando la figlia grande Alessandra che era del Comune corso subito dopo il mio impegno ci siamo trovati lì
Per pochi giorni
Ci siamo anche
Poi persi di vista ma è una cosa che a me è rimasta dentro molto e rimarrà per il futuro
Ecco poi invece le riflessioni così vengo alla domanda la risposta
Che con la prima cosa che io vorrei ricordare una cosa che ricordiamo sempre quando ci capita di parlare
Di il terrorismo di criminalità di contrasto al terrorismo e di contrasto alla criminalità ma in questo caso ha un po'diverso
Ecco la cosa che voglio ricordare questa cioè lo sappiamo tutti è stato detto da chi mi ha preceduto Guido Galli e Stato magistrato
Giudice istruttore giudice istruttore che in quel periodo svolgeva le più delicate inchieste di terrorismo
Che è stato ucciso in università
è stato ucciso mentre andava insegnare criminologia
E insegnava come prima cosa il valore della legalità e i suoi studenti
E lo sapete perché
Fa parte della memoria di tutti è stato ucciso
Avendo in mano il Codice che era fra l'altro il Codice le leggi penitenziarie
Perché fra le sue attenzioni di magistrato di studioso l'ha ricordato bene Luigi Ferrarella c'era
Il diritto dell'esecuzione penale e lui era tra quei magistrati
Che arrivano seguito l'evoluzione del diritto l'esecuzione penale e il tentativo di dare cornice costituzionale al sistema dell'esecuzione penale erano anni in cui c'era stata da poco la riforma ordinamento penitenziario nei
E insomma erano posizioni non facile anche già solo per quello per i rischi che scorrevano perché
Sono stati ammazzati molte persone che sono occupate da riformare l'ordinamento penitenziario
Ebbene
E con quindi Michele proprio da dire
Che Guido Galli e comincio a rispondere
Che la persona che col non solo con il suo lavoro non solo con il suo impegno
Non solo con il suo insegnarmi il suo comportamento quotidiano su cui poi torno per come mi è stato raccontato ma anche anche con il suo insegnamento teorico ha spiegato la cosa fondamentale
E alla quale noi vogliamo prestare attenzione e tenere fede
Cioè ha spiegato che tutte le forme di criminalità anche quelle più terribili come il terrorismo terribile di quegli anni si contrastano con le regole
Poi ci sono i sistemi di cui anche a me piacerebbe parlare essendo comunque la mia competenza che consentono di far funzionare il sistema di contrasto ma la base e le regole
Non ci sono altri sistemi
Ed ecco allora un possibile collegamento con l'attualità proprio in vista di questa diciamo di questo impegno per il futuro ecco siamo in un momento in cui ci troviamo di fronte ormai da da tanti anni di fronte
A nuovi terrorismo
A nuove forme di manifestazione del terrorismo
Terrorismi lontani che vengono veramente vissuti come nemici quindi di conseguenza nuove paure diffuse
E allora c'è lo sappiamo tutti qui c'è una parte del mondo una parte del nostro Paese ed una parte della cultura
Che in bocca scorciatoie
Le in bocca e tende a giustificarle la dove siano praticate
Ebbene allora forse il primo insegnamento e questo
E va detto sempre e va detto con chiarezza e le scorciatoie non ci sono non ci devono essere non ci possono essere le regole si devono applicare sempre anche quando è difficile
Anche quando abbiamo
I nemici come dice qualcuno
Perché ce lo impone la legge ce lo impone la Costituzione e poi perché sono l'unico l'unico strumento per un contrasto veramente efficace
E l'altra cosa che mi viene da collegare alla persona di Guido Galli proprio per
Il ricordi non niente ma che mi sono stati trasmessi
Insieme al rispetto delle regole ci vuole
Sempre anche il rispetto delle persone
Di tutte le persone
E chi ricorda Guido Galli lo diceva Luigi Ferrarella dodici va bene ricorda la sua grande
La città di rispettare tutti
Di ascoltare le ragioni degli altri ma di ascoltarle davvero non un ascolto formale un ascolto sostanziale senza però mai rinunciare il piano dei principi
Io credo
Che allora questo è un primo insegnamento e ogni volta
Che le regole vengono violate ogni volta che le persone non sono rispettate siamo noi tutti noi
Uscire sconfitti
E c'è un'onda lunga negativa
Di di lungo periodo di lungo periodo non non una cosa che finisce
E un'altra cosa che mi sta a cuore e ancora una volta mi collego all'iniziativa che un'iniziativa dell'università della sua università sta
Scatta
E con e Guido Galli non solo queste cose l'ho detto prima le praticava come magistrato eccome comportamenti individuali
Ma
Ma le insegnava in università
E quindi non c'era soltanto quella sua caratteristica professionale in senso stretto la serietà e rigore l'impegno
La la voglia
Di fare qualcosa per gli altri come magistrato come come aveva scritto in quella
Lettera al Papa quando aveva spiegato le ragioni della sua Scelta di fare il magistrato
Ma dall'altra parte un altro aspetto della sua personalità
Che è importante e questa apertura verso l'esterno apertura al dialogo con i più giovani il dialogo con gli studenti al dialogo con la società quindi è una curiosità intellettuale continua
E il tutto è l'ultima forse considerazione che faccio
Il tutto in una
Straordinario
E non attuale
Quadro di sobrietà di grande sobrietà di grande rispetto per il proprio lavoro sobrietà sua mi viene
Da dire sobrietà di tutto il suo contesto di riferimento di tutta la famiglia
Com'è stato ricordato
Prima
La frase che l'università e il teatro han voluto mettere nella locandina ed è la frase che compare
Nella diciamo nella risposta della famiglia alla volantino degli assassini eterna bellissima frase molto sintetica vi abbiamo letti faccio la sintesi di abbiamo letti non vi abbiamo capito
Ecco però ci sono altre
Due righe che voglio ricordare spesso siano note le trovate ma le voglio ricordare
Capiamo che il diciannove marzo avete fatto di Guido un errore
E lui non avrebbe mai voluto esserlo in alcun modo voleva solo continuare a lavorare nell'anonimato umilmente e onestamente come sempre ha fatto
Ecco io non so non so ecco se lo spirito dei tempi lo spirito di oggi e questo ecco non son sicuro ma comunque
Allora l'insegnamento uno e l'impegno per il futuro
Spirito di servizio
Capacità di ascolto tutela dei diritti apertura verso l'esterno sobrietà
Ecco io penso che questa giornata per quanto ci riguarda come magistrati ma come personale
CIP può aiutare a dire che ci saranno sempre persone che cercheranno di aprire questo ha un modello di riferimento poi io non so se
Ci saranno persone altrettanto in grado di farlo di farlo così bene di avere questi risultati
Ma questo è l'impegno che può essere preso e l'altro impegno per quel che vale e magari anche di continuare a raccontarlo nelle università ecco basta che ringrazio
Rettore siamo al momento
Solo commento brevissimo per
Perché è stato evocato il motivo di questa giornata
Un commento per una volta un commento personale
Perché io non ho ovviamente per per motivi
Anagrafici ho vissuto questi periodi quando ero studente
In undici o del della Provincia
Io ho vissuto nato un Senato il vero un po'particolare questo che vorrei vorrei raccontare mano perché perché credo diciamo il senso di questa giornata almeno per come l'abbiamo pensata nove
Anch'io ho vissuto in un momento in un periodo in cui alcuni io ricordo un uno studente che che di quel liceo
Che che una volta mi ha raccontato mi ha mi ha preso da parte come si dice per spiegarmi quale fosse
Come dire l'importanza tattica del del della del movimento di prima linea cioè per spiegarmi quali erano i vantaggi di operare in clandestinità
Ecco
Io ricordo quell'atmosfera nel senso che ricordo la leggerezza quasi imminente di uso un termine strano ma non non in senso tal fine arma
Davvero la la la leggerezza con cui si affrontavano argomenti come questi la l'assoluta incapacità a ragionare su sui temi
Della persona della dignità della persona
E questa ricostruzione
Pazzesca vista posteriori AA della storia delle delle idee e delle
Nella storia del mondo della Società di quei tempi
Voglio dire nei compiti credo educativi di una di un'istituzione come l'università deve esserci anche questo
Deve esserci sempre il richiamo ha una capacità di analisi
Storica
Che non ceda alla alla alla davvero alla
Mi vien da dire alla Calabria scorciatoia dell'ideologia io ho visto nascere veramente prima linea in questo modo non non non non non non dobbiamo permettere che si ripetono le cose di questo genere
Perché si creano si creano in quasi inavvertitamente per l'incapacità a ragionare sulle cose
Alcuni alcune persone sono andate molto vicino a quello proprio nella scuola dove Dio
Ho studiato
La seconda cosa perché è un punto nono una memoria solo sono indiretta di Galli per rispondere magari quello che che diceva lei perché perso valore
Ecco io credo che per motivi diversi sono stati ricordati qui credo che la figura di Guido Galli esprima soprattutto una straordinarie dignità
è un termine che che che vedo usato poco ma dignità del del del proprio dell'attacco scienza del proprio lavoro dell'importanza etica delle cose che hanno a che fare con quello che uno sta facendo che fa nella vita
Da me Galli da quell'impresa da quell'idea a chi come me appunto miao ricordo di questo tipo e a chi fa questo mestiere chi fa il mestiere di insegnare l'ha ricordato testo bene Maurizio
è davvero il modo migliore per insegnare io continuo a pensare che
Occulte giusto cent'ci insegnano cose che si sanno naturalmente le proprie le proprie competenze le proprie conoscenze
Si insegna soprattutto ciò che uno è
Io credo che in questo senso il l'insegnamento di Galli sia stato preziosissimo essi ancora preziose
Infine perché il tema della legalità
Credo l'abbia detto avrà del non ne sono sicuro ma davvero la giustezza
Credo sia il l'unico potere dei senza potere e questo
è il punto credo che dobbiamo difendere in ogni modo anche anche l'università
Per questo io chiederei
Alla
Signora gallese
Abbiamo pensato noi abbiamo costituito pochi mesi fa
Non c'era a Milano a Statale l'associazione del
L'ex alunni della statale
Abbiamo
Pensato di
Dedicare
A cui do Galli la tessera numero uno della nostra associazione volevo solo
Potergliela consegnare
Questo ringrazio
Perché lei ha scritto per la collaborazione tutte queste persone che hanno fornito ricordare quinta in questo giorno
Io devo solo
Dire che ho avuto la fortuna di vivere vicino
Ad una persona così e forse non mi sono resa conto tutte queste
Cose che adesso emergono dal racconto di chi è stato vicino dal punto di vista della sua professione ecco
Comunque
Grazie grazie a tutti
Volevo capire
Questa iniziativa
è stata per me ottima e penso che non mi fatto piacere molto anche acuito perché quando mi chiedevano ma perché tu svolgere due professionisti magistrato e ti professioni
E lui rispondeva
Ma perché non voglio solo amministrare la giustizia voglio trasmetterà attraverso l'insegnamento ai giovani
E questo è una cosa che sempre affatto milioni di euro compagna strategici io quindi lo conosco da tanti l'avevo conosciuto da tanti anni
E so che a Luca lui era già conquistato da queste piacere dell'insegnamento qui poi aggiunto anche la carriera
Ti magistrato però aveva proprio
Poi assistito a qualche sua dizione l'università mi sono resa conto che i due arriva questo approccio può più diretto
E che i ragazzi gli studenti erano affascinati da suo Mazzocchin segnali e quindi questo
Mi conforta perché dico qualche semi ha lasciato tratto
Presidente
Grazie prego volevo però qua
Credo
Grazie
Grazie a voi
Volevo dire che lo fa sulla stampa e la forza con cui io ho saputo
Attraverso i quali potuto reagire e poi sono anche il mio sostegno adesso
Un grazie a questa occasione che c'è stata fornita dall'Università ed al Piccolo Teatro
Perché sono state veramente
Tre cose
Che uno va a casa dice ho sentito tre cose belle
Vasta e quindi grazie a loro che ce l'hanno